Il Real Madrid a Cardiff ha battuto 4-1 la Juventus e per la dodicesima volta ha vinto la Champions League. Zidane per il secondo anno di fila conquista il trofeo continentale più importante e diventa il primo tecnico capace di realizzare questa impresa da quando esiste questa formula. Cristiano Ronaldo naturalmente ha messo la firma sulla partita e sulla vittoria contro i bianconeri con una doppietta. Tra i migliori anche gli altri goleador Mandzukic e Casemiro, giocatore sottovalutato ma preziosissimo. Nella Juve male Higuain, ma soprattutto Dybala, che forse ha sentito troppo l'importanza della partita.

I migliori della finale di Champions

Mandzukic – Mister No Good ha segnato probabilmente il gol più bello di tutta questa edizione della Champions. L'attaccante croato, che è il terzo giocatore a segnare con due squadre diverse nella finale di Champions, ha realizzato un gol di rara bellezza che ha ricordato per l'eleganza la prodezza di Zinedine Zidane nella finale del 2002. Allegri lo ha reinventato sulla fascia, lui ha recepito l'input ed è stato l'uomo di più della Juventus in tutta la seconda parte della stagione. Di lotta e di governo Mandzukic anche in finale ha aiutato la squadra è stato contemporaneamente letale in difesa e decisivo in attacco. Unico. Nel secondo tempo si è visto poco, ma tutta la squadra è sparita dal campo.

Cristiano Ronaldo – Si è visto poco, ma è stato come sempre letale. Al 19′ ha toccato forse il primo pallone della partita ed ha fatto gol. Poi non si è visto più, ma appena ha avuto un altro pallone giocabile ha segnato ancora ed ha di fatto chiuso i giochi. I numeri di CR7 sono impressionanti. 12 gol in questa Champions, superato Messi nella classifica dei cannonieri, addirittura 10 tra quarti, semifinale e finale. I gol complessivi sono 105 in Champions, manifestazione che ha vinto per la quarta volta in carriera. Fenomenale.

Casemiro – Ogni grande squadra ha storicamente un calciatore assai amato dall'allenatore e quanto meno inizialmente poco amato dai tifosi. Nel Real Madrid di Zidane a lungo è stato Casemiro il giocatore meno appariscente, ma in questa edizione della Champions League il brasiliano ha mostrato di essere cresciuto in modo impressionante ed è diventato anche letale in zona gol. Il centrocampista ha segnato contro il Napoli negli ottavi, contro il Bayern nei quarti e Cardiff ha trafitto anche Buffon.

I peggiori di Cardiff

Benzema – Giocare contro la BBC non è facile, avere come compagno Cristiano Ronaldo, asso pigliatutto del calcio mondiale, nemmeno è semplice. Però dal francese qualcosa di più se lo aspettavano tutti. Passerà in cavalleria la prestazione insufficiente di Benzema, che per la terza volta porta a casa la Champions.

Dybala – ‘La Joya' non si è proprio visto. A Cardiff lo attendevano tutti, ma l'argentino purtroppo non è pervenuto. Forse la troppa pressione non lo ha aiutato, l'ammonizione in avvio probabilmente lo ha condizionato troppo. Non ha aiutato mai Higuain. Allegri giustamente ha insistito su di lui, ma il cambio di passo non c'è stato mai e nel finale è arrivata pure la sostituzione con Lemina. Peccato. Di sicuro Paulo avrà un'altra occasione.

Higuain – Un assist fantastico a Mandzukic e poi più nulla. Ancora una volta Gonzalo manca nel momento più importante. Per l'argentino è la quarta grande finale persa in carriera, dopo quella dei Mondiali 2014 e della Copa America 2015 e 2016.