La Coppa Italia ha riservato altre sorprese in una estate in cui anche le squadre di Serie A si ritrovano già fuori dal torneo e confermano preparazioni assolutamente in ritardo rispetto ai tempi previsti. A crollare miseramente è stato il Bologna di Roberto Donadoni che ha dovuto incassare un umiliante 3-0 dal Cittadella, formazione di serie cadetta  capace di compiere il colpo grosso senza che nessuno se l'aspettasse. Tonfo pesante anche per il neo promosso Benevento che contro il Perugia non solo non riesce a recuperare l'1-0 dell'andata ma cede per 4-0 con il poker degli umbri.

Non ci sono stati problemi invece per la Sampdoria che ha regolato con un tranquillo 3-0 il Foggia, anche se priva di Patrick Schick tenuto fuori dall'elenco dei convocati in attesa di avere il definitivo via libera per l'idoneità da parte del Coni. Vittoria, di misura, della neo promossa Spal sul Renate così come il Chievo Verona ha superato per 2-1 l'Ascoli. Successo anche del Sassuolo che supera 2-0 lo Spezia (Berardi in gol) e l'Udinese che a suon di gol batte il Frosinone 3-2.

Ci sono voluti i tempi regolamentari per due incontri che hanno visti impegnati il Carpi contro la Salernitana e il Cagliari sfidare il Palermo. Nel primo match, dopo il 2-2 dell'andata anche nei minuti extra time tra il Carpi e la Salernitana nessuno è riuscito ad avere la meglio. Poi ai rigori il Carpi si è imposto di misura con il finale 4-3. Ci sono voluti i rigori anche in Sardegna tra il Cagliari e il Palermo, una serie quasi infinita di errori che ha visto trionfare i padroni di casa con il risultato finale di 5-3

Tutti i risultati e le qualificate di serata.

Bologna-Cittadella 0-3
Benevento-Perugia 0-4
Brescia-Pescara 1-3
Carpi-Salernitana 4-3 (rigori)
Pordenone-Lecce 3-2
Spal-Renate 1-0
Chievo-Ascoli 2- 1
Sampdoria-Foggia 3-0
Sassuolo-Spezia 2-0
Udinese-Frosinone 3-2
Bari-Cremonese 2-1
Cagliari-Palermo 5-3