Come sta Sami Khedira? Il mediano tedesco fu costretto ad abbandonare il campo martedì sera, durante il match col Monaco, per una fitta alla coscia. Un campanello d'allarme, un cattivo presagio, il sintomo che lo ha invitato alla cautela fino a chiedere il cambio perché finire preda adesso di un infortunio muscolare significa star fuori nella fase cruciale della stagione. In parte vi resterà, considerato che domenica prossima non sarà in campo contro la Roma (partita decisiva per lo scudetto della Juventus) e quasi sicuramente dovrà rinunciare anche alla sfida con la Lazio (finale di Coppa Italia a Roma). La data fissata in calendario è solo una: 3 giugno, ore 20.45, appuntamento a Cardiff per fare la storia e vincere la Coppa contro il suo passato blancos.

"Buone notizie, non è nulla di serio", ha scritto il calciatore su Twitter provando così a tranquillizzare i tifosi in ansia per le condizioni del centrocampista che in tandem con Pjanic ha costituito l'asse portante in mediana della squadra di Allegri. "Riposerò per i prossimi due giorni – si legge nel messaggio postato sui social network – e dopo sarò pronto ad aiutare la squadra nelle partite decisive".  Riferimento plurale ma la cautela impone il singolare e soprattutto una scelta: non rischiare in vista della finale di Champions contro le merengues di Zidane. "Ancora entusiasta per il nostro approdo a Cardiff e soprattutto per il modo in cui ci siamo arrivati – ha aggiunto Khedira -. Non vediamo l'ora di affrontare il Real per la grande finale".

Il bollettino medico. Gli esami a cui si è sottoposto il giocatore "hanno evidenziato la presenza di un trauma distrattivo di lieve/media entità ai muscoli flessori della coscia sinistra – si legge in una nota pubblicata sul proprio sito ufficiale dalla Juventus – Il calciatore ha già iniziato le cure specifiche, sarà sottoposto a controllo clinico quotidiano e a nuove verifiche strumentali la prossima settimana".

Sarà disponibile per la finale di Coppa Italia con la Lazio di mercoledì prossimo (17 maggio, ore 20.45)? Il problema al flessore della coscia sinistra è meno grave del previsto (in attesa di ulteriori riscontri) e la sua assenza contro i madrileni sembra scongiurata. Resta da valutare se all'Olimpico figurerà nell'undici titolare oppure sarà in panchina. Di mezzo, però, c'è ancora la sfida con la Roma.