Il Paris Saint-Germain ha strapagato Mbappé, sia pure con la formula del prestito con riscatto altissimo differito di un anno. La Roma ha ‘svalutato' calciatori del calibro di Salah e Rüdiger, s'è svenata per Schick e ha racimolato qualche milione solo dalla cessione di Paredes allo Zenit. L'Inter ha sborsato cifre superiori rispetto al valore effettivo per Dalbert (Nizza) e Skriniar (Sampdoria). Torino (Zappacosta al Chelsea) e Lazio (Keita al Monaco) hanno fatto affari d'oro nelle ultime ore di calciomercato. Con le cessioni di Kylian e Mendy (quest'ultimo finito al Manchester City) il Monaco si conferma società brava a capitalizzare al massimo il patrimonio di calciatori.

Saldo di mercato.

E' quanto emerge da un rapporto pubblicato dal Cies Football Observatory che, chiusa la sessione estiva delle trattative in Europa, ha studiato flussi economici e transazioni avvenute nei 5 maggiori tornei continentali (Premier League, Liga, Serie A, Bundesliga, Ligue 1) stilando una classifica di 20 calciatori che hanno fatto registrare un saldo alto sia in positivo, sia in negativo.

Mbappé, un affare per il Monaco.

In cima alla lista dei calciatori pagati di più rispetto al valore reale di mercato ci sono: Mbappé che al Psg s'è trasferito per 180 milioni con un gap di +87.4 rispetto alla quotazione di 92.6; Dembélé finito al Barcellona per 147 milioni, +51.2 a fronte di una valutazione (95.8) superiore anche allo stesso Mbappé; Mendy trasferitosi dal Principato in Inghilterra per 57.5 milioni quando ne sarebbero bastati 28.5 per ingaggiarlo.

I casi clamorosi in Premier.

Ai piedi del podio due casi clamorosi, tutti targati Everton che ha speso 34.3 milioni per Pickford del Sunderland (valore effettivo, 6.3 milioni) e 49.3 per Gylfi Sigurdsson dello Swansea a fronte di un valore effettivo pari circa alla metà (24.1).

Chi ha venduto male e ricavato meno?

La Roma figura in rosso, ovvero con un saldo negativo: Salah è passato al Liverpool per 50 milioni di euro ma poteva essere venduto per 69.4 milioni (-19.4); Rüdiger è stato ceduto al Chelsea per 39 milioni ma ne valeva 54.2 (-15.2). Un gap di 34.6 milioni parzialmente mitigato dalla cessione di Paredes allo Zenit per 27 milioni (+12.6) ma ancora incapace di riequilibrare la bilancia delle spese su cui

La tabella del Cies sugli affari di mercato.

Come ha calcolato la valutazione di mercato il Cies: un calciatore è stato pagato più del costo reale oppure a una cifra minore in rapporto a una serie variabili inserite nell'algoritmo (prestazioni, club di appartenenza, status a livello internazionale, contratto, età, ruolo).