Diffidate dalle imitazioni, recita un vecchio adagio. Nel caso specifico il riferimento è al logo dell'Inter e all'ennesimo tentativo di copiarne lo stile, il tratto e il design tradizionale delle lettere intrecciate che nel 1908 furono opera di Giorgio Muggiani (pittore e pioniere dell'illustrazione pubblicitaria), che scelse il color oro perché la siglasse spiccasse su fondo nero sfumato dall'azzurro. A prendere ‘ispirazione' dallo stemma milanese è stato il Martigues, società francese che milita nel Championnat National, è la terza divisione semi-professionistica del calcio transalpino.

Com'è venuto alla luce il dettaglio? E' successo tutto al momento della presentazione del nuovo blasone del club, incredibilmente simile a quello interista eccezion fatta per una lettera mancante (la I di Internazionale) e un tono di colore (il rosso scuro) differente. Per il resto, è come se avessero preso il bozzetto e poi utilizzato senza remore… Non è l'unica cosa che il Martigues (squadra della Provenza) ha preso in prestito: lo slogan scelto è molto simile a quello del Barcellona. Ricordate il ‘mès que un club' dei catalani? Ecco, il motto della società francese è ‘più che un club, una passione'.

Dalla Francia con furore. Qualche tempo fa toccò a un'altra formazione francese provare a imitare il logo dell'Inter: Chambly, squadra francese che milita in terza divisione non badò affatto alle differenze, adottando perfino gli stessi colori dello stemma nerazzurro. Su richiesta della società milanese, però, fu costretto a rivedere il design del simbolo.