La seconda serata del primo turno di Champions League 2017/2018 è davvero scoppiettante. Sono 26 le reti in 8 gare in cui spiccano le doppiette di Cristiano Ronaldo, Harry Kane e John Stones. Buon esordio per il Real Madrid: i campioni d'Europa in casa si sbarazzano agilmente dell'APOEL ma dovranno stare molto attenti perché il Tottenham ha battuto il Borussia Dortmund e il girone H, quello in cui si è segnato di più questa sera, si fa subito interessante.

Il Manchester City, stesso gruppo del Napoli, ne rifila 4 ai malcapitati olandesi del Feyenoord mentre il Besiktas va a vincere in casa del Porto grazie ad una bella prova di Talisca, segnatevi questo nome, e Quaresma. Pareggio divertente ad Anfield tra Liverpool e Siviglia mentre si chiudono con il risultato di 1-1 sia Maribor-Spartak Mosca che Lipsia-Monaco. Prima rete in Champions League per la squadra tedesca realizzata da Forsberg.

Ronaldo-Ramos, Real forza 3 con l'APOEL.

Al Santiago Bernabeu ci pensa Cristiano Ronaldo. Il fuoriclasse portoghese, che sta scontando la squalifica in Liga, ha una voglia matta di giocare e al 12′ va subito in goal su assist di Bale dalla sinistra. Diverse occasioni per raddoppiare per i merengues ma c'è poca precisione. Al 51′ CR7 infila la doppietta personale realizzando un rigore per un fallo di mano di Roberto Lago. Sono 107 in Champions League per questo fantastico calciatore. Terza rete per il Real di Sergio Ramos, che apre e chiude l'azione: dà palla a Marcelo e raccoglie la sponda di Bale realizzando la terza rete per i Blancos con una rovesciata da pochi metri.

Girone H: Real Madrid 3, Tottenham 3, Borussia Dortmund 0, APOEL 0.

Kane mette ko il Borussia Dortmund: finisce 3-1.

Bella partita allo stadio Wembley tra gli Spurs di Pochettino e i gialloneri di Bosz. Ritmi subito alti con un botta e risposta per tastare subito la situazione: prima Heung-Min Son batte Burki con un tiro sul primo palo ma Yarmolenko mette le cose a posto con un bellissimo tiro dal limite. A questo punto sale in cattedra Harry Kane: il numero 10 del Tottenham realizza una doppietta con due belle conclusioni dall'interno dell'area e tocca 103 reti con la maglia degli Spurs. Super parata di Lloris su Aubameyang nel finale: tiro ad incrociare della punta del Dortmund ma il portiere francese respinge con il piede di richiamo. Sfatato il tabù Wembley per Pochettino & co.

Girone H: Real Madrid 3, Tottenham 3, Borussia Dortmund 0, APOEL 0.

City perfetto: 0-4 al Feyenoord. Doppietta per Stones.

Gara a senso unico al De Kuip con i ragazzi di Pep Guardiola che mettono in cassaforte il risultato già nella prima frazione. Citizens subito in vantaggio al 2′ con John Stones che di testa trova la rete ma Vilhena si fa passare la palla in mezzo alle gambe in maniera abbastanza imbarazzante. Dopo 25 minuti siamo già sul 3-0: al 10′ Aguero e al 24′ Gabriel Jesus annichiliscono la squadra di Giovanni van Bronckhorst. Nella ripresa arriva anche il poker con un altro colpo di testa di Stones: 3 reti in Champions per il difensore britannico, due realizzate stasera al Feyenoord.

Girone F: Manchester City 3, Shakthar Donetsk 3, Napoli 0, Feyenoord 0.

Spettacolo a Liverpool: 2-2 tra i Reds e il Siviglia.

Bella partita ad Anfield Road. Al 5′ Ben Yedder deve solo spingere in rete un cross di Escudero ma le responsabilità di questo goal sono di Lovren che liscia, completamente, il passaggio del terzino del Siviglia. La risposta dei Reds arriva con Firmino, che deve solo finalizzare dopo una magnifica triangolazione tra Alberto Moreno e Henderson: goal all'esordio in Champions con il Liverpool per il brasiliano. I ragazzi di Klopp trovano la rete del vantaggio con Salah al 37′: l'egiziano calcia dal limite e una deviazione gli permette di battere Sergio Rico. Nei minuti finali della prima frazione Firmino calcia  sul palo un rigore e sono molte le palle goal non concretizzate dal Liverpool. Come al solito, quando si sbaglia troppo, ecco la beffa: Joaquin Correa trova il pareggio con un controllo fortunoso ma con una conclusione di pregevole fattura.

Girone E: Liverpool 1, Siviglia 1, Maribor 1, Spartak Mosca 1.

Besiktas corsaro ad Oporto: Talisca incanta il do Dragão.

Vittoria sorprendente e importante per il Besiktas all'Estádio do Dragão di Porto. Buona gara per la squadra di Gunes che trova il vantaggio con il giovane brasiliano Talisca, che insacca un bel cross dalla destra di Quaresma. Un'autorete di Tosic riporta la gara in parità ma Tosun fredda Iker Casillas dalla lunga distanza: non esente da colpe il portiere spagnolo sul tiro dell'attaccante turco. Chiude la gara Ryan Babel a pochi minuti dalla fine dopo una bella triangolazione con Negredo. 


Girone G: Besiktas 3, Monaco 1, Lipsia 1, Porto 0.