Mai nessuno è riuscito a vincere per due stagioni di seguito la Champions League, da quando è stata creata questa competizione, nella stagione 1992/1993. Ci proverà il prossimo giugno il Real Madrid, campione in carica dopo la vittoria del 2016, che affronterà a Cardiff la Juventus, giunta alla finale dopo aver avuto la meglio sul Monaco dei giovani fenomeni di Jardim. Una sfida nella sfida per i Blancos, favoriti alla vigilia, dai bookies, che dovranno provare a giocare non solo contro la voglia di vincere dei bianconeri ma anche contro il fato.

Vittoria per l'ennesimo record – Se i Blancos dovessero riuscire nell'impresa, aggiungerebbero l'ennesimo record nel calcio mondiale diventando il primo club a ripetersi sia nella ‘vecchia' Coppa dei Campioni sia nella rinnovata Champions League. Il Real Madrid, infatti, ha vinto le prime cinque edizioni del torneo, una dietro l'altra e adesso potrebbe ottenere un ‘double' consecutivo mai riuscito ad altri. Con la Coppa dei Campioni tradizionale altre sette squadre hanno difeso il titolo prima del cambio di formato: Benfica, Inter, Ajax (due volte), Bayern (due volte), Liverpool, Nottingham Forest, Milan.

Quattro colpi a vuoto – A sfiorare l'impresa, al momento sono state solo quattro squadre che, dopo aver vinto un'edizione, sono cadute in finale in quella successiva. Tra queste, due sono italiane e c'è anche la Juventus, oggi nuova finalista (per la seconda volta in tre anni) di Champions League.

Milan, Juve, Ajax e Manchester – Ad iniziare i tentativi di ripetersi è stato il Milan che dopo aver trionfato nell'edizione '93/94, in quella successiva si dovette arrendere all'Ajax, perdendo 1-0. L'anno successivo furono proprio gli olandesi a ritornare in finale ma vennero fermati ai rigori (4-2) proprio dalla Juventus. Un destino avverso che però colpì anche i bianconeri l'anno dopo. Juventus in finale per cercare il bis, sfumato per colpa del Borussia Dortmund vittorioso 3-1 nel '96/97. Per trovare un altro tentativo bisogna aspettare 13 anni: ci prova il Manchester United, vincente nel 2008/09 ma che verrà sconfitto nell'edizione successiva in finale dal Barcellona per 3-1.

Hashtag per la vittoria – Per raggiungere tale obiettivo, subito dopo il passaggio in finale, il Real Madrid ha dato il via ai festeggiamenti e ha chiamato a sè il proprio popolo madridista: "#APorLa12″ è stato l'hashtag subito lanciato via web attraverso i social network. "Si va per la dodicesima", l'ennesima Champions League che vale ancor più delle precedenti. Juventus avvisata: a Cardiff i Blancos hanno in mente un solo risultato, la vittoria.