Le emozioni europee di Champions ed Europa League termineranno il 3 giugno e il 24 maggio 2017. Con le due finali di Cardiff e Stoccolma, andranno dunque in archivio i due massimi tornei continentali organizzati dall'Uefa. Delle due competizioni ne ha parlato proprio il Comitato Esecutivo che, nelle ultime ore, si è ritrovato ad Helsinki per il 41° Congresso dell'organo di vertice del calcio continentale. Nel summit dell'Uefa, si sono discussi diversi punti importanti: tra questi anche l'edizione 2019 della Champions e della Europa League. I componenti del Comitato, hanno infatti approvato la modifica del format attuale e deciso che entrambe le finali dell'edizione 2018/2019 verranno giocate nella stessa settimana, al termine delle varie competizioni nazionali.  In particolare, quella di Europa League è già stata fissata il 29 maggio 2019.

Le altre decisioni.

Nonostante la decisione presa, le sedi delle due finali rimarranno però distinte, come ha precisato il massimo organismo calcistico a livello europeo. Dopo le ultime gare dell'edizione 2017/2018, che saranno a Kiev e Lione, l'Uefa darà dunque un taglio netto al passato e cancellerà l'attuale "regola" che impone un lasso di tempo di due settimane tra una e l'altra finale. L'Uefa ha inoltre confermato le date dell'Europeo U21, che si giocherà tra Italia e San Marino dal 16 al 30 giugno 2019, e quelle relative al Futsal che sempre in quel periodo sarà protagonista con gli Europei femminili e U19.

Nelle prossime ore, infine, arriverà anche il turno del Congresso che dovrà scegliere i nomi dei rappresentanti delle varie federazioni europee. Sono tutt'ora 8 i posti liberi nel Comitato Esecutivo. Tra i candidati in lizza per una poltrona, ci sono anche il direttore generale della Federcalcio italiana Michele Uva e l'ex Juventus Zibi Boniek per la Polonia.