Segnate bene queste coordinate: 3 giungo 2017, ore 20.45, Millennium Stadium di Cardiff, in Galles. E' qui che si concentrerà per una intera giornata (e nottata) l'attenzione mondiale del calcio, per la finale di Champions League che vedrà di fronte Real Madrid e Juventus. Un evento che catalizzerà su di sè milioni di appassionati attraverso dirette in tutto il pianeta, via etere (radio e tv), carta stampata e web per una platea sconfinata. Pochi, però avranno la possibilità, l'onore e i soldi per potervi assistere dal vivo, in uno degli impianti considerati più avveniristici e belli del mondo.

Secondo stadio del Regno Unito.

L'impianto gallese è il tempio del rugby e del calcio nazionale visto che in questo stadio giocano le gare ufficiali le due selezioni. Dopo l'Old Trafford, è il secondo stadio britannico per capienza. Questo stadio venne costruito quando il Galles e la città di Cardiff vennero scelti come sedi per ospitare la Coppa del Mondo di rugby nel 1999. In occasione di questo evento, il vecchio stadio nazionale, l’Arms Park, fu sostituito da un nuovo impianto, che fosse all’avanguardia, multifunzionale e tecnologicamente avanzato.

74.500 posti al coperto e a sedere.

La struttura è tra le migliori realizzazioni di impianti sportivi attualmente in circolazione. Realizzata in cemento armato ed acciaio, su tre livelli di gradinate distinte che possono ospitare fino a 74.500 posti, tutti a sedere, anche se per la finale di Champions, per il regolamento di sicurezza in vigore nell'UEFA, saranno solamente 66.000.

Erba ibrida e possibilità ‘indoor'

L’impianto gallese ha essenzialmente due caratteristiche tecniche che lo contraddistinguono in modo assoluto. La prima è il terreno di gioco che dal 2014 è un ibrido, misto sintetico ed erba naturale. Il secondo è la presenza di un tetto avveniristico,completamente costruito in acciaio che si apre e chiude in 20 minuti e che permette di giocare un match completamente al coperto, “indoor” come fosse una gara di basket e volley.  Numerosissimi anche i servizi presenti all'interno del Millennium Stadium come ristoranti, negozi, palchi e sale conferenze con vista sul campo, e ancora museo ed Hall of fame del rugby.

Primo evento di caratura mondiale.

L'impianto di Cardiff ha ospitato anche le finali di FA Cup mentre il nuovo Wembley era in costruzione ma sulla scena internazionale non ha mai ospitato un evento così importante come la finale di Champions League. I match clou sono stati la finale per il bronzo nel torneo maschile di calcio durante i giochi di Londra 2012 e due quarti di finale nel mondiale di rugby del 2015. In compenso qui hanno suonato tutti, dagli Stones agli U2, da Paul McCartney a Springsteen, passando per Madonna, i Rem, gli Oasis. Dopo la finale di Champions a giugno sono attesi Robbie Williams e Justin Bieber, poi i Coldplay a luglio.

Come raggiungere il Millennium.

Il Millennium Stadium si trova a cinque minuti a piedi dalla Cardiff Central Bus Station, che si trova accanto alla stazione ferroviaria centrale di Cardiff. La Cardiff Central Bus Station è il punto partenza e arrivo dei principali servizi di autobus di Cardiff. Gli spettatori possono arrivare allo stadio uscendo dalla stazione degli autobus: tenendosi sulla sinistra lungo Wood Street possono raggiungere i gates 5, 6 e 7 o seguendo la Wood Street a Westgate Street per i gates 4, 3, 2.

Diretta tv e biglietti.

In Italia la finale di Champions League la trasmetterà Mediaset, anche in chiaro su Canale 5. Chi non si accontenta di guardarla in televisione può provare a comprare un biglietto per andare a vederla dal vivo, a Cardiff. Una piccola parte dei biglietti per quella sera è già stata venduta dalla UEFA, che a marzo ha aperto per una decina di giorni la possibilità a chiunque di partecipare al sorteggio di 5.500 biglietti, con prezzi compresi tra i 70 e i 460 euro.

18 mila tagliandi bianconeri.

La Juventus ha spiegato mercoledì come venderà i suoi 18mila biglietti in diversi momenti. In una prima fase, saranno messi a disposizione delle persone che hanno un abbonamento per le partite in casa della Juventus con un pacchetto che comprenderà il biglietto e il volo andata e ritorno, un secondo che comprenderà il biglietto e il viaggio in autobus, sempre andata e ritorno e un terzo che comprenderà soltanto il biglietto, senza vincoli sul viaggio. Finita questa fase, si aprirà la seconda, riservata a chi fa parte dei programmi di abbonamenti J1897, Juventus Member, e ai Tesserati Club Doc. In questa fase saranno messi in vendita pacchetti speciali, e anche quelli riservati agli abbonati che non sono stati venduti nella prima fase. La Juventus ha scritto che i biglietti rimanenti «saranno destinati a sponsor, personalità, giocatori, dipendenti della società e loro familiari».