Il calciomercato della Roma entra nel vivo, i giallorossi sono l'unica squadra di vertice a non essersi rinforzata, e così continua la sua caccia ad un esterno offensivo; con Salah impegnato nella Coppa d'Africa, per Spalletti serve una valida alternativa che possa occuparne il posto almeno fino a febbraio, il nome principale resta sempre Feghouli del West Ham, ma anche se il calciatore spinge per il trasferimento, gli Hammers non sembrano intenzionati a scendere sotto il prestito oneroso con diritto di riscatto attorno ai dodici milioni: la Roma vorrebbe invece trattare sulla base del prestito secco. Ecco perché, mentre si prova ad aprire uno spiraglio con il West Ham per Feghouli, la Roma si guarda altrove. Dalla Germania è stato offerto ai giallorossi il ventenne croato Alen Halilović, già stellina del Barcellona. Nato a Ragusa di Dalmazia nel 1996, a soli sedici anni diventa titolare nella Dinamo Zagabria, e molti lo paragonano a Luka Modric. Figlio d'arte (il padre ha giocato in mezza Europa, il fratello Dino classe 1998 milita nelle giovanili dell'Udinese), a diciotto anni viene acquistato dal Barcellona per cinque milioni di euro. Non riesce però ad emergere, e dopo un anno nella formazione riserve, viene girato in prestito allo Sporting Gijon, dove gioca con continuità e segna anche cinque reti. Rientrato al Barcellona, la scorsa viene ceduto invece all'Amburgo in maniera definitiva per cinque milioni di euro ma con un diritto di recompra già fissato a dieci milioni. Ma con i tedeschi non c'è feeling, e proprio pochi giorni fa ne è stata di fatto "annunciata" l'imminente cessione. La Roma ci pensa: il ventenne, che ricopre diversi ruoli tra cui quello di esterno offensivo, potrebbe essere il colpo di mercato low cost dei giallorossi.