I ritiri di tutte le big della Serie A hanno ormai preso il via, motivo per cui è tempo per le dirigenze di accelerare sul mercato. Le date dei primi impegni ufficiali della stagione si avvicinano ed ecco allora che la sessione di trattative entra nel vivo. Nelle ultime ore infatti sono diverse le operazioni che hanno fatto registrare una fumata bianca e che possono incidere e non poco negli equilibri dei prossimi campionati.

Juventus, è fatta per Douglas Costa.

La Juventus ha di fatto chiuso per il suo secondo colpo di calciomercato. Il vertice di mercato andato in scena a Monaco, con la dirigenza del Bayern ha emesso la proverbiale fumata bianca: accordo totale per Douglas Costa, l'esterno offensivo brasiliano già da tempo nel mirino dei bianconeri. Prestito oneroso con obbligo di riscatto per una cifra complessiva superiore ai 45 milioni di euro per il classe 1990 sudamericano che in serata è già atterrato a Torino.

Il brasiliano è già a Torino. Assalto a Bernardeschi e Szczesny. Problemi per Schick?

L'ormai ex Bayern è arrivato on un volo privato all'aeroporto di Caselle, in compagnia dell'amministratore delegato della Juventus, Giuseppe Marotta Qui ad attenderlo anche i tifosi bianconeri che hanno subito chiesto a "The Flash" selfie e autografi. Nella giornata di domani sono previste le visite mediche e la firma con la Juve per Costa che ritroverà in bianconero Benatia che gli ha dato il benvenuto su Twitter ("Welcome to Torino fratello"). Ora i bianconeri potranno piazzare l'affondo per Bernardeschi e Szczesny, forti dell'accordo già raggiunto con entrambi i calciatori. Nel frattempo piccolo caso Schick: pare siano emersi problemi per il passaggio di Patrick Schick dalla Sampdoria alla società campione d'Italia. Manca infatti l'ufficialità dell'operazione nonostante le visite mediche e l'annuncio: non è chiaro se i problemi siano legati all'accordo tra i due club o tra i bianconeri e il giocatore. A riportare la notizia è stato Gianluca Di Marzio durante la trasmissione Calciomercato L'originale di Sky.

Donnarumma-Milan, ufficiale il rinnovo fino al 2021.

Titoli di coda per la telenovela Donnarumma. Il portiere reduce dalle vacanze a Ibiza si è recato presso la sede del Milan per firmare il rinnovo contrattuale con il Milan. E' ufficiale dunque il prolungamento del matrimonio con i rossoneri, che formalizza il dietrofront rispetto all'annuncio shock dello scorso 15 giugno quando Gigio e il suo agente Raiola sembravano pronti all'addio. Vincolo fino al 2021, e ingaggio da 6 milioni di euro a stagione, con l'inserimento nel contratto di una clausola legata all'ingaggio del fratello Antonio che diventerà il terso portiere del Diavolo. Per Donnarumma junior clausola rescissoria che dovrebbe aggirarsi tra i 75 e gli 80 milioni di euro.

Biglia, Kalinic e il sogno Aubameyang.

Ma il Milan che ha già collezionato 7 colpi in entrata sul mercato (5 di questi già schierati da Montella nell'amichevole contro il Lugano) è tutt'altro che pago. Sembra ormai in dirittura d'arrivo l'affare Biglia, mentre non cala il pressing per Kalinic. Il bomber croato vuole solo i rossoneri, ma il neotecnico della Viola Pioli vuole provare a convincerlo a restare in Toscana. Sullo sfondo resta sempre viva la speranza per il sogno Aubameyang per il quale il Milan potrebbe far ricorso ad un extra-budget.

Inter, Perisic verso lo United.

L'Inter prosegue nella caccia ad un altro centrocampista. Ufficializzato Borja Valero, dopo il no di Vidal, è complicato anche arrivare a Nainggolan che la Roma e Di Francesco non vogliono perdere. Nelle ultime ore, è spuntato il nome di Matic per il quale però ci vorrebbe una cifra superiore ai 40 milioni. I nerazzurri continuano a monitorare anche la situazione relativa ad Alexis Sanchez, il quale però potrebbe a sorpresa anche decidere di restare ai Gunners fino a fine contratto, liberandosi poi a parametro zero. Sul fronte delle uscite, in Inghilterra non hanno dubbi sul futuro di Perisic per il quale entro la prossima settimana Inter e United raggiungeranno l'accordo sulla base di una cifra tra i 51 e i 56 milioni di euro.

Roma: colpo Nastasic in canna.

A proposito di United, i Red Devils hanno detto no alla Roma per il prestito di Martial. La volontà è quella di cedere il francese solo a titolo definitivo con base d'asta dai 35 milioni in su. I giallorossi, continuano a  lavorare su Defrel, attaccante del Sassuolo su cui le due società non sono ancora riuscite a trovare un accordo. I giallorossi insistono anche per Nastasic che sembra davvero ad un passo dalla Capitale: allo Schalke 15-20 milioni.

Napoli, tutto su Berenguer.

In casa Napoli dopo l'acquisto di Ounas, e di Mario Rui dalla Roma per 9 milioni e 250 mila euro, più 750 mila euro di bonus legati a obiettivi sportivi del giocatore, è pronto l'assalto per Alex Berenguer dall'Osasuna, che il club azzurro ha bloccato da diverso tempo. C'è già l'accordo sull'ingaggioche si può formalizzare per una cifra inferiore alla clausola da 9 milioni, circa 7.  Il club spagnolo non stanno facendo allenare il laterale con il gruppo in attesa della cessione.

James Rodriguez al Bayern Monaco.

Il Bayern Monaco si è consolato subito per la partenza di Douglas Costa. Ufficiale l'ingaggio di James Rodriguez prelevato dal Real Madrid con la formula del prestito con diritto di ricatto. A proposito di top player Kylian Mbappé, nonostante il corteggiamento di Arsenal, Real Madrid e Psg potrebbe rimanere al Monaco almeno per un'altra stagione. Diverso invece il destino del compagno di squadra Bakayoko vicinissimo al Chelsea di Conte come l'esterno del Real Danilo. Il salentino continua a spingere per l'arrivo di un bomber con le piste Belotti e Morata tutt'altro che tramontate. E' cosa fatta per il trasferimento di Dani Alves al Psg: pronto per l'ex Juve un contratto biennale.

Muriel, ufficiale il suo passaggio al Siviglia.

La Serie A e la Samp salutano Luis Muriel che è ufficialmente un nuovo giocatore del Siviglia. Verona scatenato: dopo le ufficialità di Cassano e Cerci, ecco a titolo definitivo anche Bruno Zuculini dal City. Manuel Pucciarelli, ex perno del Chievo, è dell'Empoli  Il giocatore "ha firmato un contratto fino al 2021 con opzione fino al 2022". Contestualmente il Chievo ha ceduto a titolo definitivo all'Empoli il portiere Ivan Provedel. Il club toscano del presidente Corsi ha anche ingaggiato Pietro Terracciano dal Catania e l'attaccante classe '90 Alfredo Donnarumma dalla Salernitana che, dal Chievo, ha acquistato il centrocampista Pucino. Acerbi e Adjapong hanno prolungato il contratto con il Sassuolo