Il primo colpo di calciomercato dell'Inter di Luciano Spalletti potrebbe essere Antonio Rudiger: il difensore della Roma, punto di forza dei giallorossi in questa stagione, è un pupillo dell'ex-tecnico capitolino, alla pari di Radja Nainggolan, altro nome caldo del calciomercato nerazzurro. Rudiger potrebbe essere annunciato addirittura nei prossimi giorni, visto che la trattativa ha preso ormai la strada della chiusura, salvo clamorosi ripensamenti dell'ultimo minuto.

Quasi fatta per Rudiger. Forte di un primo accordo con il giocatore ottenuto da Ausilio e Sabatini, l'Inter sta ora cercando di far accettare il trasferimento alla Roma. La società capitolina chiede quaranta milioni, i nerazzurri hanno messo sul piatto un'offerta da trenta milioni più vari bonus: quanto basta per strappare il via libera alla Roma, che nell'estate 2015 lo aveva prelevato dallo Stoccarda per poco meno di quindici milioni di euro (quattro per il prestito oneroso, circa dieci per il riscatto l'anno successivo).

Le altre trattative: quasi fatta per Dalbert, sogno Nainggolan. Sogno proibito per l'Inter resta uno tra Radja Nianggolan e Kevin Strootman: il primo resterà a Roma, mentre l'olandese è bloccato da una clausola rescissoria di poco inferiore ai cinquanta milioni di euro. Richiesta simile a quella della Fiorentina per Federico Bernardeschi, per il quale bisognerà anche fare i conti con l'interesse forte della Juventus: ma l'inserimento di Eder come contropartita (piace al tecnico Pioli) potrebbe aiutare i nerazzurri. Quasi fatta per Dalbert del Nizza: il brasiliano è valutato 15 milioni, ma a 12 la trattativa si può chiudere. Sabatini segue intanto anche N'Zonzi, Tolisso e Krychowiak, ma prima bisognerà iniziare a cedere per fare cassa e sanare le finanze.