Ultimi giorni per discutere, guardarsi negli occhi e trovare una soluzione. Ma sarà difficile: Pepe Reina e il Napoli sembrano arroccati sulle rispettive posizioni e la fase di stallo comporta un evidente allontanamento. Perché il tempo stringe ed entro il 3 luglio – giorno in cui inizia il ritiro e la preparazione per il prossimo anno, la società – per richiesta di Sarri – vorrebbe un organico il più possibile definito. Avere un punto interrogativo in porta non è nei piani di nessuno, anzi.

Guerra fredda – Le parti sono ancora distanti sul tavolo delle trattative. Sia il Napoli  che il giocatore hanno idee chiare e precise: il 35enne di Madrid si aspetta un biennale, la società azzurra offrirà un prolungamento fino al 2019. Nessuno sembra voler fare un passo indietro. La volontà del giocatore potrebbe fare la differenza qualora decidesse di acconsentire alle richieste del club ma pare complicato.

Scelta portieri – La risoluzione del caso Reina consentirà poi di accelerare sulla tipologia di portiere da acquistare, perché Sarri in porta vuole comunque una alternativa. Se lo spagnolo andrà via ecco che arriverà un titolare (Leno o Neto) oppure se si trovasse accordo, arriverà un giovane da affiancare all'ex Liverpool, come Meret.

Berenguer, il vice Callejon – Intanto i tifosi partenopei scalpitano: Dimaro è ad un passo, la nuova stagione è pronta a iniziare e il Napoli sta ancora lavorando sulla rosa da consegnare a Sarri. Se la questione Reina è comunque delicata ci sono anche altre scelte da fare senza batter ciglio. Sarri vorrebbe nuova linfa soprattutto per le fasce ed ecco che il nome di Alex Berenguer è sempre più chiacchierato. Lo spagnolo dell'Osasuna ha grande duttilità tattica: può giocare sia a destra che a sinistra. Nel Napoli sarebbe il vice Callejon.

Ounas, il nuovo Mertens – Non dovesse arrivare Berenguer ci sarebbe l'alternativa: Adam Ounas. Il franco-algerino del Bordeaux, invece,  è più offensivo: ha cambio di passo e salta l'uomo con facilità, alla Mertens. Dei due l'importante è che ne arrivi almeno uno anche se Sarri vorrebbe l'accoppiata di mercato per avere una doppia scelta durante la stagione che permetterebbe al Napoli di essere sempre pronto al momento  giusto.