Inarrestabile. E' questa la definizione più congeniale per il calciomercato del Milan. Nelle ultime ore ad infiammare le trattative rossonere nonostante i 7 colpi già messi in cascina, non c'è solo il clamoroso affare con la Juventus per Leonardo Bonucci, ormai in dirittura d'arrivo, ma anche la fumata bianca nell'affare Biglia che già da settimane ha impegnato gli uomini mercato dei rossoneri.

Milan e Lazio, accordo per Biglia.

Nella giornata di ieri quello che sembrava un braccio di ferro quasi senza fine con la dirigenza capitolina, si è risolto con un accordo di massima. Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, a sbloccare la trattativa è stata la disponibilità da parte di Fassone e Mirabelli di assecondare le richieste del presidente Lotito. Per il quasi ex capitano della Lazio infatti si dovrebbe chiudere su una cifra di circa 17 milioni di euro più 3 bonus. 20 milioni complessivi per un calciatore d'esperienza che dovrebbe garantire ordine e qualità al reparto mediano dei rossoneri. Per lui contratto da 3.5 milioni di euro fino al 2020.

Biglia conferma il passaggio al Milan.

A confermare l'operazione inoltre ci ha pensato senza troppi giri di parole lo stesso Biglia, come e riportato da Sportmediaset: "Ho la Lazio nel cuore, non mi hanno mai trattato male. Il Milan è una mia scelta, è stata una decisione sportiva". Un intervento che fa il paio con quello dell'agente Montepaone a MilanNews: "Biglia è troppo felice di questa scelta, arriva domani a Milano e non vede l'ora di iniziare" In casa rossonera sognano di chiudere il mercato dunque con un doppio super colpo formato da Biglia e Bonucci".

I tifosi della Lazio contestano Biglia.

Sembra destinata dunque a chiudersi l'avventura con la Lazio, di Lucas Biglia che si prepara a diventare il nono colpo di mercato del Milan (sempre ammesso che il Milan chiuda per lui prima di Bonucci). Il 31enne saluterà a breve i suoi attuali compagni con i quali è rimasto solo 24 ore, dopo il primo e unico giorno di ritiro ad Auronzo di Cadore. Una giornata tutt'altro che semplice per Biglia che ha ricevuto anche la contestazione dei tifosi biancocelesti presenti che non gli hanno perdonato le voci, ora diventate concrete sul trasferimento al Milan.