Continuano i movimenti di mercato a "Casa Milan", dopo la notizia ufficiale del rinnovo di Gigio Donnarumma. Il club di via Aldo Rossi, grazie agli otto colpi già messi a segno (Kessié, Musacchio, Ricardo Rodriguez, Borini, André Silva, Calhanoglu, Conti e Antonio Donnarumma), è quello che ha maggiormente speso nel nostro campionato. Un investimento di più di 120 milioni, che è però destinato a salire ancora nelle prossime a causa dei due nuovi potenziali acquisti rossoneri: un centrocampista e un attaccante.

Nessuna offerta ufficiale per Aubameyang.

Il sogno di Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli, rimane quello di riportare in Italia Pierre-Emerick Aubameyang. Il 28enne franco-gabonese, cresciuto nelle giovanili del Milan, è però marcato stretto dal Tianjin Quanjian di Fabio Cannavaro che avrebbe offerto al club tedesco 80 milioni di euro per il cartellino e ben 30 milioni a stagione al bomber giallonero. Il condizionale è d'obbligo, perché in Germania pare non siano mai arrivate offerte ufficiali per Aubameyang. Come riportato da Sky Sport, il Borussia Dortmund avrebbe fatto sapere che nessuna proposta è mai stata recapitata: né dal Chelsea, né dal Milan e neanche dal Paris Saint Germain e dai cinesi del Tianjin Quanjian.

Il caso Lucas Biglia.

Se da Dortmund arrivano notizie contrastanti, da Roma invece è arrivato ancora il rifiuto di Claudio Lotito: per nulla convinto dalla proposta del Milan per il cartellino di Lucas Biglia. La distanza tra domanda e offerta rimane (20 milioni di euro chiesti dalla Lazio, 15 milioni inclusi di bonus quelli offerti dal Milan), ed è il motivo per il quale la trattativa per il passaggio del "Principito" a Milano non è ancora stata conclusa. Biglia vuole il Milan ma, dopo aver preso qualche ora di tempo, ha dovuto completare le visite mediche e partire in direzione di Auronzo di Cadore: sede del ritiro estivo della squadra di Inzaghi. Nonostante tutto, l'argentino incontrerà ancora i vertici biancocelesti nelle prossime ore per cercare di facilitare ed accelerare il suo passaggio in rossonero.
Intanto, l'argentino è arrivato nel ritiro laziale, segnale che il disgelo tra Lotito e il Milan non è arrivato. Il centrocampista si è messo a disposizione di Simone Inzaghi dopo aver svolto e superato le visite mediche previste. La cessione si allontana.

Una rosa da sfoltire.

Oltre all'arrivo dei nuovi campioni rossoneri, dai due aeroporti milanesi di Linate e Malpensa transiteranno anche i molti giocatori in esubero che il Milan dovrà cedere entro la fine di agosto. Sono infatti molti i nomi in uscita dal club milanese, soprattutto dal reparto difensivo e da quello offensivo. Con Lionel Vangioni ormai ad un passo dal River Plate, i prossimi a partire potrebbero essere Gabriel Paletta e Christian Zapata: rispettivamente cercati da Valencia e Torino. In attacco, invece, rimangono in prima pagina i nomi di Bacca (Marsiglia), Niang (Torino) e Gianluca Lapadula: inseguito dal Genoa, che ha chiuso a sua volta per Bertolacci.

Bertolacci torna al Genoa.

I rossoblu hanno piazzato un vero e proprio colpo sfruttando gli ottimi rapporti con il club rossonero. Tornerà in rossoblu dunque Andrea Bertolacci, con la formula del prestito secco gratuito ma con l'ingaggio a carico del Genoa. Per il 26enne reduce da un'annata sfortunata in rossonero, si tratta di un ritorno avendo già vestito la maglia del Grifone dal 2012 al 2015 con 88 presenze e 12 reti. Alla corte di Juric avrà la possibilità di giocare con maggiore continuità.