La Lazio si appresta ad essere una delle società più attive sul mercato, sia in entrata sia in uscita. Il club del presidente Lotito ha tanti ottimi giocatori che fanno gola alle grandi squadre della Serie A. Appaiono sempre più vicini alla cessione de Vrij, che piace molto all’Inter, Lucas Biglia, il capitano che per 25 milioni dovrebbe passare al Milan, e soprattutto Keita Balde. L’attaccante senegalese non ha voluto prolungare il suo contratto e andrà via in estate. Il giocatore autore di un grande finale di campionato (e di 16 gol complessivi) è un obiettivo di mercato del Milan e della Juventus, che pare favorita in questo duello.

Serve dunque un attaccante a Simone Inzaghi, che avrebbe chiesto al suo direttore sportivo Igli Tare l’attaccante colombiano della Sampdoria Luis Muriel. L’affare non è semplice da chiudere. Perché il presidente Ferrero è un osso duro, non cede a poco prezzo i suoi gioielli e per Muriel chiede almeno 25 milioni di euro. Una cifra molta alta, anche se il ventiseienne attaccante è un giocatore di grande valore che nell’ultimo campionato è ulteriormente cresciuto.

Lotito è quasi a un bivio perché da quando è presidente della Lazio non ha mai investito una cifra così alta per un calciatore. Finora il calciatore più pagato da Lotito è stato Mauro Zarate, per il quale nel 2008 la Lazio investì 22 milioni di euro. Il numero uno biancoceleste, che è sempre molto attento al bilancio, però se dovesse cedere tre dei suoi big incasserebbe parecchio, anche in termini di plusvalenze, e potrebbe così quanto meno in parte reinvestire parte dei guadagni sul mercato. Simone Inzaghi, che dalla Sampdoria vorrebbe prendere anche il centrocampista Torreira, sogna il ‘Papu’ Gomez e in avanti potrebbe anche avere l’attaccante Leonardo Pavoletti, in uscita dal Napoli.