Alexandre Lacazette rompe il silenzio e saluta ufficialmente l'Olympique Lione: il centravanti francese, prodotto del vivaio leonino, si lancia così ufficialmente sul mercato, dove del resto era già seguito da diversi top club, tutti desiderosi di mettere le mani sul promettente attaccante classe 1991, ormai pronto al salto di qualità. Su di lui in particolar modo la Juventus e l'Atlético Madrid, anche se la sua valutazione si aggira attorno ai sessanta milioni di euro.

L'annuncio in un'intervista a L'Equipe. "Credo sia arrivato il momento giusto per lasciare il Lione", ha spiegato Lacazette, "ho voglia di scoprire altre cose e di mettermi in discussione. Voglio crescere come calciatore, perché so di non essere ancora completo". Tra le candidate "papabili" c'è soprattutto l'Atlético Madrid, club che ha una forte disponibilità economica e che proprio in attacco ha mostrato qualche lacuna quest'anno. Ed è lo stesso Lacazette a farlo presente. "L'Atlético Madrid è sicuramente una grande squadra, che ormai da anni lotta ad altissimi livelli sia in Spagna che in Europa", ha proseguito, "mi piace anche perché hanno un grande progetto, che comprende anche il nuovo stadio, e che permette sempre una bella crescita ai suoi giocatori. In più c'è anche Griezmann".

Futuro già deciso. Insomma, dopo 127 reti in 274 partite, è arrivato il momento di salutare il Lione: domenica ultimo atto contro il Nizza, poi la Ligue 1 sarà conclusa con il quarto posto che vale l'accesso alla fase a gironi della prossima Europa League. "La decisione per il mio futuro è solo mia", ha concluso, "Il presidente Aulas mi ha detto che dipenderà solo da me la scelta della mia nuova squadra, a prescindere dalle offerte che arriveranno sul tavolo del Lione".