André Gomes e Renato Sanches sono i nomi caldi nel calciomercato della Juventus per il centrocampo. Le ultimissime notizie in tempo reale sulle trattative condotte dai bianconeri rilanciano news che allargano il ventaglio delle scelte aprendo a scenari clamorosi. Tra questi, la possibile cessione di Claudio Marchisio che indossa la maglia bianconera da 24 anni, da quando nel 1993 è entrato a far parte delle giovanili della ‘vecchia signora'.

Voci di corridoio, indiscrezioni che raccontano lice del sacrificio (possibile) per consegnare ad Allegri il rinforzo tanto atteso in mediana da completare dopo l'innesto di Matuidi.

La cessione di Marchisio nelle ultime news di mercato.

Marchisio (alto 180 cm) ha 31 anni, un contratto fino al 2020, uno stipendio da 3.5 milioni a stagione e una valutazione di mercato attuale – secondo Transfermarkt – di 25 milioni di euro. Il suo ruolo naturale è centrale di centrocampo ma può essere impiegato sia come mediano davanti alla difesa sia trequartista. Al tecnico, però, questa duttilità non sembra bastare (l'esclusione dalla Supercoppa italiana contro la Lazio ha fatto rumore) tanto da alimentare il sospetto che nella fase finale della sessione estiva del mercato il ‘principino' possa cambiare maglia.

Il ‘principino' con Bonucci al Milan, la pazza idea.

Già, ma dove potrebbe andare Marchisio? Se considerare la sua cessione appare cosa (quasi) impossibile, immaginare che possa raggiungere Bonucci al Milan lascia a bocca aperta. Proprio così, considerato che anche i rossoneri stanno cercando una pedina da piazzare nella zona nevralgica dello scacchiere tattico di Montella. Difficile arrivare a Sanches (per il quale il Bayern sembra aver addirittura aperto un canale con la Juventus), Krychowiak è un'opzione sulla carta eppure si fa largo un'ipotesi di reciproca utilità.

Locatelli e Bonaventura nello scambio tra Juve e Milan.

Quale? Far sì che nell'offerta ci siano contropartite tecniche che alla Juve non dispiacciono e ritenute maggiormente funzionali alle scelte dell'allenatore. I nomi? Due su tutti: Manuel Locatelli e poi Jack Bonaventura (ipotesi paventata da calciomercato.com, sempre che Montella sia disposto a privarsene) la cui duttilità lo rende ideale per far sì che la squadra cambi pelle in corsa passando anche a partita in corso dal modulo offensivo 4-3-3 al 4-2-3-1. Voci, per adesso. Ma di qui alla fine del mercato tutto può accadere.