Poteva e doveva essere l'uomo della fascia per gli anni a venire e invece rischia di diventare una meteora bianconera che dura l'arco di un paio di stagioni: Alex Sandro, brasiliano veloce e bravo sia nell'uno contro uno sia nel proporre assist vincenti ai compagni è sul piede di partenza, destinazione Inghilterra, Londra sponda Chelsea. A chiederlo è stato Antonio Conte che lo vedrebbe bene in Premier e lo stesso giocatore sembra non aver fatto resistenza, chiedendo a sua volta ai bianconeri di valutare la partenza. Nessuno lo ha trattenuto, la Juventus ha le idee chiare su chi non desidera stare: lo si fa partire. E così sono già iniziati gli studi attorno a possibili sostituti sull'out mancino dove i bianconeri dovranno trovare una alternativa comunque all'altezza.

In pole c'è De Sciglio – A Torino sono già partiti i casting per cercare una valida alternativa ad Alex Sandro che dopo una stagione molto positiva sembra aver accettato di partire subito verso la Premier League, al Chelsea, davanti alla proposta dei londinesi. Marotta e Paratici sono già al lavoro sul versante mercato, mentre la Juventus affina le armi per discutere con i Blues il prezzo finale dell'operazione. Torna di moda, dunque, il milanista De Sciglio adattabile sull'out sinistro e già in contatto con i bianconeri a metà della scorsa stagione. Adesso ci potrebbero essere i presupposti per affondare il colpo. Poi c'è il francese Mendy del Monaco campione di Francia che però costa davvero troppo, 40 milioni.

Da Dalbert a Spinazzola, tutte le alternative – Tra i due litiganti il classico terzo che potrebbe godere è il brasiliano Dalbert de Nizza che però è già nella lista dei desideri dell'Inter società con cui la Juventus entrerebbe in diretta concorrenza di mercato. Un altro cursore sinistro gradito è il suo connazionale Wendell, prezzato intorno ai 13 milioni dal Bayer Leverkusen. Ma ci potrebbero essere delle piste ‘italiane' che permetterebbero un minor tempo di inserimento da parte del nuovo entrato. Ecco allora l'ex Roma, oggi al Barcellona, Digne oppure Ghoulam del Napoli, con valutazioni che variano tra 15 e 20 milioni. Senza dimenticare Spinazzola, che dovrebbe arrivare fra una stagione ma che la Juventus potrebbe richiamare subito puntando tutto sul giovane oggi in prestito all'Atalanta.