Dopo Neymar e Mbappé, Ousmane Dembelé è destinato a diventare il "crack" di questi ultimi giorni di mercato. Il talentuoso attaccante del Borussia Dortmund, che non si è presentato all'ultima seduta di allenamento dei gialloneri, è già stato valutato dal Barcellona che nei giorni scorsi si è spinto ad offrire ben 130 milioni di euro per il 20enne cresciuto ed esploso con la maglia del Rennes. Un'offerta che è stata però rispedita al mittente dalla dirigenza tedesca: convinta che la cifra "non sia in linea con l'eccezionale valore del giocatore e con le quotazioni attuali del calciomercato europeo".

Il contratto di Chiesa.

In attesa del chiarimento del giocatore, multato e sospeso fino a lunedì prossimo dopo la sua fuga, il Borussia Dortmund sta pensando a come eventualmente sostituire il suo giovane attaccante in caso di rottura e di inevitabile cessione al miglior offerente. Tra i profili visionati dalla dirigenza tedesca, secondo Sky Sport Germania, ci sarebbe anche quello di Federico Chiesa: giocatore ritenuto incedibile dalla Fiorentina di Andrea Della Valle. Il figlio dell'indimenticato Enrico è un punto fermo del club viola, che nello scorso gennaio gli ha fatto firmare il prolungamento fino al 2021, senza clausola rescissoria, con un ingaggio di 3 milioni di euro a stagione.

Il prezzo imposto dalla Fiorentina.

Di fronte alla possibile richiesta del Borussia Dortmund, la Fiorentina è pronta ad alzare un muro apparentemente invalicabile. Accostato nelle ultime settimane anche al Napoli di Aurelio De Laurentiis, che avrebbe offerto 20 mln cash più i cartellini di Duvan Zapata e Giaccherini, Federico Chiesa potrebbe lasciare Firenze solo per una cifra di 50 milioni di euro. E' questa, infatti, la valutazione che Pantaleo Corvino e la dirigenza toscana hanno fatto del classe '97 cresciuto ed esploso nelle giovanili del club gigliato.

Una tifoseria in subbuglio.

Cedere anche Chiesa Jr., dopo aver lasciato partire diversi "big" come Borja Valero, Bernardeschi, Ilicic e Vecino (con Kalinic, anch'esso pronto a dire addio a Firenze), sarebbe un clamoroso autogol per la Fiorentina di Andrea Della Valle: già pesantemente contestato dalla parte più calda del tifo dello stadio "Franchi". L'interessamento del Dortmund, però, è reale e rischia di portare all'ennesimo addio in casa viola. La cessione di Dembelé, potrebbe infatti riempire le casse del BVB e dare la possibilità ai gialloneri di piombare su Chiesa con un "tesoretto" da spendere davvero invitante.