Massimiliano Allegri ai titoli di coda con la Juventus. L'avventura del tecnico sulla panchina bianconera si concluderà la prossima estate, possibilmente dopo aver festeggiato il sesto scudetto consecutivo (il secondo personale) e magari una Coppa Italia (il 3-1 al Napoli proietta la Juve in finale) e una Champions League (ancora molto lontana). Sarebbe la degna conclusione di un rapporto breve ma intensissimo che permetterebbe all'allenatore toscano di lasciare da assoluto Re. A sostenere questa tesi, senza alcun dubbio, è la stampa spagnola che assicura come i rapporti tra Allegri e la Juventus non continueranno, visto anche il pressing senza ritegno del Barcellona che dovrà cercare il sostituto di un Luis Enrique che ha già confermato l'addio.

Rumors blaugrana – Nessuna smentita, ma nemmeno conferme. Tutte voci e rumors di un mercato che non conosce pace e che cova sotto la cenere: a Barcellona l'arrivo di Allegri, in questo senso, è dato oramai per scontato. Mancherebbero dunque solamente i dettagli e l'attesa di capire quando poterne parlare liberamente.  L'entourage dello juventino, secondo le ultime indiscrezioni che arrivano dalla Spagna, avrebbe comunicato al presidente blaugrana Bartomeu il desiderio di trasferirsi in Catalogna dalla prossima stagione.

Braida garantisce – A spingere Allegri verso il Barcellona ci sarebbe anche una vecchia conoscenza italiana, Ariedo Braida, ex ds del Milan la società catalana non sarebbe rimasta indifferente alla possibilità di avere in panchina il tecnico italiano. Il ds Robert Fernandez preferirebbe un allenatore dal passato azulgrana, come Valverde, Unzué o Sacristàn, ma la relazione di amicizia tra Allegri e Braida, consulente di mercato del Barcellona, potrebbe giocare un ruolo decisivo per trovare il successore del dimissionario Luis Enrique.

La concorrenza dell'Arsenal – Ci sarebbe però un problema non da poco che porta il nome di Arsenal. Dopo l'ultima figuraccia internazionale contro il Bayern Monaco, a Londra avrebbero ancora più fretta di salutare Arsene Wenger e trovare subito il sostituto per giugno. E l'avventura in Premier League potrebbe attrarre Allegri per confrontarsi con uno dei più importanti campionati europei.