Convertire la delusione per la sconfitta sul campo della Roma, in furore agonistico e fame di risultati. E’ questo il diktat dello spogliatoio bianconero dopo il 3-1 incassato all’Olimpico, che ha impedito alla squadra di Allegri di sfruttare il primo match-point per chiudere il discorso scudetto. Appuntamento rimandato alla sfida interna con il Crotone, anche se prima la Juventus dovrà pensare alla finale di Coppa Italia in programma mercoledì sera contro la Lazio, nuovamente nello stadio capitolino.

E la voglia di riscatto dei calciatori bianconeri passa anche attraverso i social. Metabolizzare il ko contro la Roma, per ripartire con grinta a caccia del triplete. E’ questo l’imput lanciato da Leonardo Bonucci sul suo profilo Instagram: “Guardiamo avanti, mercoledì il primo obiettivo da raggiungere  con umiltà, fame e cattiveria". Parole che fanno il paio con quelle pronunciate dal difensore nel post-partita, per una battuta d’arresto che deve rappresentare comunque un campanello d’allarme o una sveglia per la formazione che punta al triplete.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche un altro senatore dello spogliatoio della Juventus, ovvero Claudio Marchisio. Il “principino” bianconero, entrato nella fase finale del match dopo il recupero dai problemi muscolari sul popolare social network fotografico ha predicato attenzione: "Basta poco per perdere concentrazione e voglia nell'ottenere grandi obiettivi. Non abbiamo ancora vinto nulla e questo deve essere l'unico nostro pensiero dentro di noi.  Ora testa alla prima finale che ci aspetta… Fino alla fine”. Stesso pensiero anche da parte di Lichtsteiner che contro la Roma è tornato in campo da titolare: “Una sconfitta pesante che ci servirà  da lezione. Non abbiamo ancora vinto niente"

A post shared by Leonardo Bonucci (@bonuccileo19) on