"E' stato un furto", dice Vidal che – dopo il diverbio nello spogliatoio con l'arbitro – si sfoga davanti alle telecamere per le decisioni dell'arbitro Kassai che hanno favorito la qualificazione del Real Madrid alla semifinale di Champions. Tutto a discapito di un Bayern che al Santiago Bernabeu era riuscito a riequilibrare la doppia sfida (2-1 in Spagna) trascinandola ai supplementari, almeno fino a quando lo zampino del direttore di gara non ha dato una spintarella alle merengues.

"Siamo stati truffati", tuona Karl-Heinz Rummenigge non ci sta. L'ex attaccante dell'Inter, ora amministratore delegato dei bavaresi, alza la voce e urla la propria arringa contro il fischietto ungherese:  "E' la prima volta che sento tanta rabbia dentro di me per una partita – afferma con decisione ai media tedeschi -. Episodi del genere (2 reti in fuorigioco, l'espulsione ingiusta di Vidal, ndr) fanno parte del calcio ma errori ripetuti e così clamorosi non è ammissibile che capitino nei quarti di finale di Champions League. Per questo dico che ci vorrebbe l'ausilio della tecnologia (la VAR, ndr)".

in foto: CR7 in palese posizione di fuorigioco al momento del gol al Bayern

Gol annullato a Morata, niente rosso a Kimmich.

Il Bayern grida allo scandalo e protesta ma dall'Italia c'è chi ricorda ai bavaresi cosa accaduto in tempi nemmeno tanto lontani quando a beneficiare delle sviste arbitrali (altrettanto clamorose) sono stati proprio loro. A marzo del 2016 fu la Juventus a sollevare polemiche per il gol segnato da Morata ma annullato perché reputato in fuorigioco: le immagini mostrarono che l'attaccante era tenuto in gioco da Kimmich e la rete regolarissima.

Il fermo immagine che mostra la posizione regolare di Morata rispetto a Kimmichin foto: Il fermo immagine che mostra la posizione regolare di Morata rispetto a Kimmich

Fu un momento chiave del match: con i bianconeri in vantaggio per 1-0, il raddoppio avrebbe di fatto chiuso partita e discorso qualificazione, invece toccò alla ‘vecchia signora' andare a casa. Ci fu anche un altro episodio che vide protagonista il giovane difensore: gomitata rifilata in pieno viso sempre alla punta iberica, avrebbe meritato il ‘rosso' ma fu graziato. A fine match Guardiola, allora sulla panchina del Bayern, disse: "La Juve non può lamentarsi degli arbitri". E il Bayern invece ora può?

La gomitata del difensore tedesco all'attaccante spagnolo, allora alla Juvein foto: La gomitata del difensore tedesco all'attaccante spagnolo, allora alla Juve

Rabbia Viola, Bayern ricordi quella rete irregolare?

"Ci ha messo un po' eh, ma sapevo che prima o poi sarebbe arrivata… Finalmente giustizia è fatta" ha scritto su Instagram Donadel, ex calciatore della Fiorentina. Il suo post, di rimando alle proteste del Bayern per la rete in fuorigioco di Cristiano Ronaldo, fa riferimento al 17 febbraio 2010 e a quel Bayern Monaco-Fiorentina finito 2-1 grazie al gol di Klose, in posizione irregolare di almeno 2 metri. Un furto clamoroso avvenuto per la svista clamorosa dell’arbitro Ovrebo e i suoi collaboratori.

A post shared by Marco Donadel (@marcodonadel) on