Oramai tutto sembra deciso per il trasferimento del secolo che vedrà il brasiliano Neymar salutare il Barcellona e sposare il Paris Saint-Germain. Un matrimonio che costerà oltre mezzo miliardo ai parigini che però hanno già spiegato come aggirare le norme del Fair Play Finanziario e assicurarsi le prestazioni di uno dei talenti indiscussi del Terzo Millennio.

A Parigi non si parla d'altro, anche gli ultimi dettagli sembrano essere andati in porto e così si parla di una imminente presentazione, nella giornata di venerdì quando Neymar verrà ufficializzato dal club transalpino. In Spagna, intanto, monta la rabbia dei tifosi e non solo: sembra che vi sia l'intenzione da parte della Liga e quindi della Federcalcio, di opporsi al pagamento della clausola per Neymar secondo le modalità previste dal Psg.

Neymar al Psg: è fatta.

Presentazione a Parigi: o venerdì o lunedì.

La presentazione di Neymar con il Psg è prevista, secondo i piani del club francese, per il prossimo venerdì 4 agosto. La querelle attorno alle modalità di pagamento della clausola non sembrano interessare la proprietà che aggirerà il Fair Play Finanziario e ha già spiegato come. Malgrado le ultime resistenze del Barcellona, dunque, l'operazione è vicina a concludersi e la volontà del club di Parigi è quella di presentare il giocatore prima del fine settimana.

Il Barça: "Vuole la cessione, andrà via solo per i 222 milioni della clausola"

Il Barcellona ha voluto, però, chiarire la propria posizione in un comunicato. Anzittuto, a Neymar è stato concesso un permesso temporaneo di assentarsi dagli allenamenti, ma dovrà comunque fare ritorno al centro sportivo almeno fino a quando la sua situazione contrattuale con cambierà. A tal proposito i catalani hanno ribadito quanto detto nelle scorse settimane: "Chi vuole Neymar deve pagare interamente la clausola rescissoria di 222 milioni di euro". Il giocatore, accompagnato da suo padre e agente, ha informato questa mattina la società della sua decisione di lasciare il club.

Neymar ‘parametro zero', il Psg aggira il Fair Play finanziario.

Tecnicamente, dovrebbe essere Neymar a versare al Barcellona l'intera cifra della clausola per chiudere il proprio rapporto contrattuale e liberarsi a parametro zero. A Parigi hanno già pronta la strategia che si muove lungo due direttive: 1) inserire anche una contropartita tecnica nella trattativa oltre al pagamento della clausola (Verratti piace tantissimo ai catalani); 2) ai 222 milioni della clausola rescissoria va aggiunta la somma in tasse per una cifra che arriverebbe a 300 milioni di euro. A versarla sarà la Qatar Sports Investment, la società della famiglia reale del Qatar che controlla il Psg, che ha scelto Neymar quale uomo immagine del Mondiale 2022.

A Barcellona sale la contestazione.

C'è un po' di perplessità sulla data finale: in Francia "L'Equipe" dava lunedì 7 come il giorno per l'ufficialità per l'arrivo dell'attaccante brasiliano, ma è davvero questione di dettagli. Il Barcellona sta provando a erigere l'ultima barricate: il club catalano non ha ovviamente preso bene i particolari dell'operazione del Psg e avrebbe contattato i principali club europei per creare un fronte unito anti-Parigi, pericolosissimo precedente.

il profilo di Neymar (fonte: transfermarkt.it)in foto: il profilo di Neymar (fonte: transfermarkt.it)

Liga e Federcalcio unite per fermare l'operazione Neymar.

La motivazione di fondo è chiara: il Barcellona vuole creare il dubbio per cui il Paris Saint Germain debba incorrere in problemi con il Fair Play Finanziario richiesto dalla Uefa, soprattutto per partecipare alla Champions League, che è la vera sfida del club francese. La decisione di opporsi al trasferimento con pagamenti ‘trasversali' potrebbe essere l'ultimo ostacolo da superare per il Psg.

Neymar, il giocatore più costoso di sempre (fonte: CIES Football Observatory)in foto: Neymar, il giocatore più costoso di sempre (fonte: CIES Football Observatory)

Da Parigi al Qatar: Neymar firmerà.

Ma la realtà rischia di essere estremamente diversa: secondo "Bein Sport Qatar", la firma di Neymar è  semplicemente un dato di fatto che avverrà senza problemi. Il mass-media del Qatar, i cui proprietari sono gli stessi del Psg, hanno fatto riferimento a fonti vicine al Barcellona sottolineando che la stella brasiliana ha deciso di lasciare il club catalano.

I conti in tasca a Neymar.

Quanto guadagnava al Barcellona.

Il 1° luglio 2016, il brasiliano aveva rinnovato il contratto con i blaugrana fino al 30 giugno 2021. Un prolungamento di altri 5 anni che sembrava sancire un matrimonio a prova di proposte indecenti. Insieme alla firma sulle nuove date di scadenza il Barcellona aveva anche effettuato un rialzo dell'ingaggio al giocatore: un adeguamento che aveva portato Neymar a guadagnare 15 milioni netti a stagione, per un totale lordo di circa 32 milioni all'anno.

Quanto guadagnerà al Psg.

Si stima che a Parigi Neymar guadagnerà qualcosa come 30 milioni di euro all'anno. Va ricordato che il fuoriclasse brasiliano aveva rinnovato il proprio contratto con il Barcellona appena un anno fa. Secondo indiscrezioni provenienti dalla Spagna, inoltre, il padre di Neymar intascherà l'incredibile somma di 40 milioni se il figlio firmerà con il PSG. Inoltre, se dovesse essere confermato il giro di pagamenti per la clausola attraverso l'anticipo degli emolumenti per essere testimonial del Qatar, per la cifra di 300 milioni di euro, 222 andranno al Psg mentre i restanti 78 finiranno direttamente nelle tasche del giocatore.

L'addio di Neymar al Barcellona.

Dopo gli impegni con l'ICC, i saluti.

Intanto Neymar e il Barcellona sembrano da tempo separati in casa. Il brasiliano ha sempre evitato dichiarazioni sul suo futuro lontano dalla Catalogna. Impegnato prima nell'ICC2017 e concentrato sugli allenamenti e le prestazioni in campo, oggi, di rientro con il gruppo, sembra attendere unicamente la chiamata finale.

Neymar lascia la Ciutat Esportiva: è addio.

Neymar avrebbe già confessato ai colleghi di sempre di lasciare il Barcellona e anche l'estremo tentativo della proprietà di comprare giocatori graditi al brasiliano (come Couthino dal Liverpool) sono già naufragati. L'ultima notizia è la partenza anticipata dello stesso Neymar che ha lasciato gli allenamenti. Il calciatore brasiliano era arrivato alle 9 alla Ciutat Esportiva Joan Gamper ma non è sceso in campo per la seduta di allenamento con i compagni. Poi, ha salutato tutti e alle 9.40 è andato via sempre a bordo della sua auto.