In attesa del grande colpo di mercato il Barcellona cede Douglas. Un nome che non dice moltissimo forse nemmeno a molti grandissimi tifosi del club catalano. Questo ragazzo brasiliano passa al Benfica, che ha deciso di investire su di lui nonostante abbia giocato appena tre partite in due stagioni con i blaugrana, stagioni ricche di titoli, anche se non essendo stato inserito nella lista Champions, non può vantarsi di aver vinto il trofeo due anni fa. Adesso però la Champions la giocherà con il suo nuovo club.

Douglas, l’oggetto misterioso del Barcellona.

Il Barcellona nel 2014 decide di investire su questo calciatore che nelle sue prime annate da professionista tra Gioas e San Paolo disputa più di centotrenta partite e realizza anche nove gol, un buon bottino per un difensore. Il brasiliano firma un contratto di cinque anni. Il San Paolo incassa 4 milioni di euro, più 1,5 di bonus in base alla partite giocate dal difensore, che saranno pochissime. Luis Enrique nelle prime due stagioni gli concede appena tre partite di campionato, più cinque di Coppa del Re. In quei due anni fa incetta di trofei Douglas, seppur da riserva estrema. Lo scorso anno viene ceduto in prestito allo Sporting Gijon. Ora giocherà con il Benfica, un club gradito al calciatore che voleva militare nuovamente in una squadra di prima fascia.

Douglas e la Champions che non ha vinto.

La stagione 2014-2015 del Barcellona è stata esaltante. Luis Enrique al primo colpo ha eguagliato Guardiola facendo il ‘triplete’. Ha vinto la Liga in pompa magna, ha conquistato la Coppa del Re (la prima di tre) e soprattutto ha trionfato in Champions League, nella finale di Berlino ha sconfitto per 3-1 la Juventus. Douglas era in tribuna quel giorno, ma naturalmente ha festeggiato il trionfo con i compagni di squadra. Nei giorni successivi la Uefa ha comunicato al Barcellona che chi non aveva giocato nemmeno un minuto, e cioè Bravo, Masip (due portieri), Vermaelen e Douglas, non poteva essere considerato vincitore del trofeo. Così Douglas non risulta tra i vincitori della Champions League di due anni fa.