Si parte dal 3-0 subito allo JStadium e da un prestazione, l'ennesima in Europa, che ha lasciato a bocca aperta (e tanta amarezza) per l'incredulità i tifosi del Barcellona. Al Nou Camp, dopo la pesante sconfitta incassata nell'andata dei quarti di Champions, servirà un'altra impresa, un'altra ‘remuntada' da consegnare alla storia dopo il tremendo 6-1 (con tanto di polemiche per la direzione arbitrale discutibile) inflitto al Paris Saint-Germain, un'altra notte magica con il massimo sostegno dei tifosi.

Dentro o fuori. Tutto è (quasi) pronto per la serata di Coppa che mercoledì sera (ore 20.45, in diretta tv e in chiaro su Canale 5) determinerà il futuro dei catalani in Europa: dentro o fuori, non c'è dubbio a riguardo… con la consapevolezza che di fronte ci sarà una delle formazioni – la Juventus – che ha nella difesa imperniata su Bonucci, Chiellini e Barzagli il suo punto di forza anche nelle competizioni continentali. I calciatori verranno accolti da un tripudio di cori e colori perché da sempre quello blaugrano è ‘mas que un club' e nonostante i rovesci della sorte sarà sostenuto fino allo spasimo dai sostenitori.

Già prediposta la coreografia. Verrà esaltata dal gioco di luci e contrasti cromatici sotto il cielo dei Barcellona. Il tema scelto per questa gara è "More than a club" (il tradizionale ‘Mas que un club') che apparirà sulle tribune laterali dello stadio. Un mosaico di 90 mila cartoncini blaugrana e gialli mostrati all'ingresso in campo delle squadre. La parola Barça, invece, farà capolino sui lati delle porte.

Perché credere nella ‘remuntada'. I numeri del Barça quando gioca tra le mura amiche – si legge sul sito della società – forniscono molte buone ragioni per essere ottimisti: in Europa i blaugrana hanno segnato 21 gol e ne hanno subito uno solo, la media è di 5.25 gol realizzati a partita mentre scende a 0.25 quando si tratta di quelli incassati. In questa stagione in Champions League il Barcellona dinanzi ai propri tifosi ha battuto il Celtic 7-0, il Manchester City e il Borussia Monchengladbach 4-0. Poi c'è stato lo storico 6-1 sul Psg.