Il dispendio di energie fisiche e mentali per la clamorosa e storica remuntada in Champions contro il Paris Saint Germain è costato caro al Barcellona. A pochi giorni dall’impresa del Camp Nou, la squadra di Luis Enrique è stata sconfitta a sorpresa sul campo del Deportivo La Coruna per il match valido per la 27a giornata della Liga. Un passo falso che rischia seriamente di far perdere il primato ai catalani che non riescono ad allungare la striscia di 6 vittorie consecutive e quella dei risultati utili consecutivi fermatasi a 19: Messi e compagni hanno un punto di vantaggio sul Real che però ha due gare in meno, e può potenzialmente, in caso di duplice vittoria, portarsi in vetta con un margine di 5 punti. Serata da dimenticare per un Barcellona ridisegnato da Luis Enrique con in campo Sergi Roberto, l’eroe della serata di Champions e Arda Turan al posto dell’assente Neymar nel tridente con Messi e Suarez.

I padroni di casa sin dai primi minuti si dimostrano pronti a giocare a viso aperto contro i campioni di Spagna, anche grazie all’entusiasmo per l’ottimo lavoro dell’allenatore Pepe Mel. Ne viene fuori una partita divertente con i blaugrana che sfiorano il vantaggio in 3 occasioni con Messi, Suarez e Gomes. Il primo brivido per gli ospiti arriva al 39’ con Joselu che di testa impegna l’attento ter Stegen. Sono le prove generali per il gol che arriva un minuto più tardi: Joselu questa volta è bravo a sfruttare un’indecisione della difesa catalana per segnare un facilissimo 1-0.

Reazione rabbiosa degli uomini di Luis Enrique che in avvio di ripresa trovano il pari con il solito Suarez. 20° gol per il Pistolero abile a sfruttare al volo un mancato intervento precedente di Gomes. L’inerzia del match sembra tutta a favore del Barça che ora può contare anche su Iniesta, subentrato proprio ad André Gomes. Al 74’ però arriva il colpo del ko firmato Bergantinos. Il calciatore di casa approfitta di un’altra dormita della difesa blaugrana e firma di testa il 2-1. Nel finale, occasioni da una parte e dall’altra con Suarez che non riesce a firmare il 2-2 e Fajr che in contropiede fallisce il 3-3.