Mentre e Madrid va in scena la sfida stellare tra Cristiano Ronaldo e la squadra di Maurizio Sarri, a Barcellona si stanno ancora leccando le ferite dopo l'incredibile batosta del Parco dei Principi. Con Luis Enrique nel mirino di tifosi, media e probabilmente anche di mezza squadra blaugrana, il pensiero va al match di ritorno al Camp Nou dove Messi e compagni dovranno compiere un miracolo per rimontare i quattro gol incassati in Francia. Una "mission impossible", che ha fatto donare alla mente le ultime due cocenti eliminazioni dei catalani: nella semifinale del 2013, quando il Bayern Monaco vinse entrambe le semifinali con goleada, e nei quarti della scorsa edizione con l'Atletico Madrid di Simeone che fu capace di buttar fuori il Barça e di conquistare la finale di San Siro insieme ai cugini del Real.

Scommesse alle stelle.

Le percentuali di passaggio del turno sono davvero risicate. Nella storia della Champions League, infatti, mai nessuna squadra è stata capace di ribaltare un cosi pesante passivo in una gara a eliminazione: ne sono al corrente anche i bookmaker inglesi che, per la sfida di ritorno del prossimo 8 marzo in Spagna, hanno già fatto le loro previsioni. Dopo l'imbarcata parigina, l’offerta di "888sport", sul 5-0 al Camp Nou, è ora stata ribassata da 41,00 a 32,00 per le alto numero di scommettitori che hanno messo del denaro sulla "remuntada" blaugrana. La vittoria senza passaggio del turno è invece quotata a 1,50, mentre un altro trionfo di Cavani e compagni è pagato a 6,25, con il pareggio a 4,40.

L'eventuale cambio di panchina.

Gli esperti britannici delle scommesse, hanno anche voluto dare le proprie quote sul possibile nuovo allenatore del Barcellona. Dopo Parigi, Luis Enrique è finito sotto accusa e la sua posizione non sembra più cosi solida. Secondo i bookmaker, in pole position per la panchina catalana ci sarebbe Jorge Sampaoli: pagato a 3,00. Oltre al tecnico del Siviglia, ci sono anche Ernesto Valverde (pagato a 4,00), Ronald Koeman (a 6,00) e l'ex interista Frank De Boer (a 13,00): rimasto a spasso dopo l'esonero dal club milanese.