Mario Balotelli è tornato suo malgrado a far parlare di sè in questi giorni di fine vacanze e con la nuova stagione praticamente già iniziata. Con la prima giornata di Ligue1 già giocata e i preliminari di Champions superati, il bomber italiano che ha deciso di restare con i rossoneri della Costa Azzurra per un'altra stagione, è stato pizzicato dalla polizia italiana per eccesso di velocità. L'episodio nel Veneto, dove sembra che SuperMario abbia anche una nuova fiamma, di ritorno da una notte di discoteca a Jesolo. Sulla sua Ferrari, in compagnia di un amico in Lamborghini sfrecciava a 200km in autostrada prima di essere fermato dalla stradale.

La gita a 200 km orari.

Inseguimento e scuse.

Mario Balotelli sfrecciava a 200km orari, in autostrada di rientro dal Veneto, direzione Francia, a Nizza. La stradale è intervenuta e lo ha fermato, multandolo: "Non pensavo di andare così forte, che cosa volete, è un attimo raggiungere i 200 all’ora con questa macchina" la prima giustificazione di Mario Balotelli agli agenti di Vicenza. La polizia l'avrebbe prima inseguito e poi fermato per eccesso di velocità all’altezza di Limenella. Balotelli alla guida di una Ferrari e un amico di una Lamborghini sono stati così multati dai poliziotti che hanno spiegato a Balotelli e all'amico dell'infrazione.

Multa e 5 punti sulla patente.

La Ferrari e la Lamborghini, malgrado i nuovi regolamenti del codice stradale, non sono state confiscate dalla stradale e ai guidatori non è stata ritirata la patente perché, sebbene viaggiassero a 200km/h, non era stato inserito l'autovelox. Per questo, è stata data solamente la contravvenzione amministrativa prevista oltre la decurtazione di 5 punti. Un episodio raccontato dalle cornache locali che avevano già immortalato Balotelli con la sua Ferrari gialla e la Lamborghini dell'amico, fermi ad una stazione di benzina sull'autostrada veneta a fare rifornimento.

La smentita di Balotelli in un video.

Lo stesso attaccante ha poi pubblicato un video nel quale ha smentito che procedesse a quella velocità, come si è appreso dalle notizie emerse in mattinata. "Non è vero che andavo a 200 all'ora", ha ammesso l'ex milanista avversario del Napoli nei playoff di Coppa. "Peccato, l'Italia non cambia mai. Si sta bene in Francia, molto bene".

Balotelli contro il Napoli in Champions.

Insieme a Balo c'è Sneijder come nel Triplete del 2010.

Era tempo che Balotelli non faceva parlare di sè lontano dai campi di calcio. A Nizza, SuperMario si è ritrovato, ha disputato una grande stagione trascinando i rossoneri all'approdo in Champions League. Balotelli si è anche distinto nel doppio match di preliminare contro l'Ajax segnando un gol e permettendo al club francese di accedere ai playoff dove incontrerà il Napoli. Il Nizza si giocherà la sfida con gli Azzurri alla pari, rinforzatosi anche grazie all'arrivo ufficiale di Sneijder, ex nerazzurro e compagno di Balotelli ai tempi del Triplete del 2010