15 gol in 23 partite (17 quelli nelle 28 uscite stagionali complessive) per contribuire alla sorprendente annata del Nizza, culminata in un sorprendente terzo posto che permetterà ai rossoneri di scendere in campo nei preliminari di Champions. Mario Balotelli dopo la brutta esperienza al Liverpool ha ritrovato il proverbiale smalto dei tempi migliori. Ecco allora che il suo nome è tornato caldissimo sul mercato, con numerose pretendenti in Italia, e anche all'estero come confermato anche dal recente interesse del Las Palmas.

Il tempo delle decisioni sul suo futuro però è rimandato come evidenziato dallo stesso Balotelli sul suo profilo Instagram ufficiale. SuperMario ha postato una foto per ringraziare i tifosi del Nizza con tanto di messaggio: "Grazie a tutti voi per le emozioni di questa stagione. Spero che potremo rimanere ancora assieme… il futuro ce lo dirà". Un post che fa il paio con quello precedente in cui si è detto innamorato della città della Costa Azzurra.

A post shared by Mario Balotelli🇮🇹🗿👪 (@mb459) on

Sul futuro di Balotelli che presto potrebbe ritornare in nazionale ha detto la sua il tecnico del Nizza Favre che a fine stagione potrebbe approdare al Borussia Dortmund. Il mister pur riconoscendo il salto di qualità del suo giocatore, non si è sbilanciato sul futuro dello stesso: "Su Mario c'eravamo posti degli interrogativi, non era una scommessa facile – riporta Gazzetta.it – Ma ci ha aiutato, ha segnato 15 gol, qualcuno importante, a settembre ma anche contro il Psg. Ha avuto alti e bassi, ha fatto progressi, facendo pure pressing alto, cosa straordinaria per lui. Ha avuto la sua chance e alla fine è stato vantaggioso per tutti. Dipende dalle situazioni, visto che Le Bihan e Plea torneranno a disposizione. Mario è un bravo ragazzo, ma a volte si innervosisce, va calmato. Alla fine con lui è stato un successo”. 

A breve dunque, dopo l'ultima giornata di campionato, in cui Balotelli dovrebbe non scendere in campo per problemi fisici, le parti si ritroveranno per ragionare sul futuro. Attualmente lo scoglio più alto è rappresentato dall'ingaggio del calciatore che dal canto suo vuole valutare tutte le offerte, e scegliere quella più vantaggiosa.