Sembra imminente il ritorno in Spagna di Diego Costa. L'attaccante del Chelsea è in rotta con il club londinese e non vede l'ora di tornare all'Atletico Madrid, squadra dove aveva militato prima di approdare in Premier League. Secondo quanto riporta Marca la società inglese avrebbe ammorbidito la propria posizione e deciso di accontentare l'attaccante, desideroso di tornare all'Atletico Madrid.

L'accordo tra le parti dovrebbe essere chiuso sulla base di 60 milioni di euro, tra bonus e parte fissa, entro questa settimana. Il giocatore non potrà scendere in campo con la maglia dei colchoneros prima di gennaio, quando terminerà il blocco del mercato imposto dalla Fifa alla squadra madrileni.

Costa si allena con le riserve per non vedere Conte.

L'idea del centravanti spagnolo era quella di pagare una sanzione economica e allenarsi con la squadra delle riserve in modo da non incontrare mai Antonio Conte e i suoi compagni fino all'anno scorso e la sua è inflessibile: non negozierà nulla finché non ci sarà un accordo per la sua partenza. I colloqui del suo agente con il Chelsea hanno, finalmente, persuaso il club inglese ad ammorbidire la sua posizione quindi l'accordo dovrebbe essere trovato entro la dine di questa settimana. Dopo la rottura con Conte ed essersi accorto di aver perso il parcheggio a Cobham, Diego Costa non ha più nessuna intenzione di accettare compromessi.

Costa-Ateltico: si chiude lunedì.

Le parti si sono incontrate lunedì e stanno lavorando su un accordo di circa 60 milioni di euro e diventerà il calciatore più pagato nella storia rojiblanca. Se il trasferimento dovesse diventare ufficiale secondo queste modalità non verranno effettuati prestiti temporanei, come ponte fino a gennaio, per permettere a Diego Costa di approdare a Madrid agli ordini del Cholo. Uno dei rebus della sessione estiva di mercato potrebbe risolversi nelle prossime ore dopo un lunghissimo tira a e molla.