Ore 21.56 di giovedì sera 15 giugno. Il cuore di Erika Pioletti ha smesso di battere dopo una lunga sofferenza. La donna era ricoverata in condizioni gravissime da quella ‘maledetta' sera del 3 giugno, giorno della finale di Champions tra Juventus e Real Madrid. Lei era lì, in piazza San Carlo, assieme ai trentamila tifosi bianconeri che erano davanti ai maxi-schermi per assistere alla gara in corso a Cardiff. Il presunto scoppio di un petardo, il cedimento di una ringhiera, la folla impazzita e scatenata dalla psicosi collettiva travolsero ogni cosa: transenne, vetri in frantumi, bimbi e persone adulte schiacciati dalla calca. La morte della donna cambia lo scenario e il reato prefigurato dalla Procura di Torino: accanto a quello di lesioni plurime c'è anche l'omicidio colposo.

Juventus Football Club esprime il proprio cordoglio per la scomparsa di Erika dopo una lunga sofferenza – si legge nella nota della società -. I fatti della sera del 3 giugno sono nel cuore di tutti i dirigenti, i tesserati, i dipendenti della Società che si uniscono al dolore della Città.

Il cordoglio dei calciatori. Al comunicato ufficiale del club si sono uniti anche i messaggi dei calciatori. "Una tragedia atroce e assurda – scrive Leonardo Bonucci -. Non ci sono parole per quanto successo ad Erika. Solo silenzio e rispetto di fronte a una morte inaccettabile". Cariche di amarezza le parole di Gigi Buffon: "Rabbia. Dolore. Sconcerto. Sono vicino a tutti i familiari, parenti e amici di Erika. La mia preghiera e il mio pensiero". Su Instragram Marchisio posta una foto completamente nera con un messaggio a corredo: "Purtroppo Erika non ce l'ha fatta. Non ci sono parole per esprimere il dolore. Solo silenzio, vicinanza alla famiglia e rispetto".

Lutto cittadino. Il sindaco di Torino, Chiara Appendino, ha dichiarato il lutto cittadino per il giorno dei funerali che avverranno dopo l'esecuzione dell'autopsia. "In un momento di così profondo dolore – ha scritto sulla sua pagina Facebook – ogni parola sarebbe superflua. Posso solo esprimere le più sincere condoglianze mie e di tutta la Città a famigliari e amici di Erika. Per il giorno dei funerali sarà proclamato il lutto cittadino".