Niente nazionale argentina per Maurito Icardi. Il commissario tecnico Edgardo Bauza ha infatti nuovamente chiuso le porte all'attaccante dell'Inter, nonostante l'ottimo momento di forma. Viceversa, l'allenatore dell'Albiceleste ha aperto alla possibile convocazione di Federico Fazio, difensore della Roma autore anche lui di una prima parte della stagione davvero promettente.

"Icardi? Per ora no"

"Per adesso non convoco Icardi, ma può succedere in qualunque momento", ha spiegato Bauza, che dunque rinuncia ancora una volta all'attaccante nerazzurro, preferendogli Lucas Pratto. Per adesso, dunque, l'unica presenza di Icardi con la Seleccion restano gli otto minuti finali di Uruguay-Argentina 3-2 giocata il 16 ottobre 2013 a Montevideo, nel match di qualificazione ai Mondiali di Brasile 2014 disputato a Montevideo. Da allora, tante voci di un possibile ritorno in maglia Albiceleste, ma nessuna convocazione, nonostante i tanti c.t. alternatisi negli ultimi quattro anni sulla panchina dell'Argentina: Alejandro Sabella (che lo aveva convocato nel 2013), Gerardo Martino, detto El Tata, ed infine Edgardo Bauza, attualmente in carica.

"Fazio? Possibile"

Diversa invece la situazione di Federico Fazio. Il difensore della Roma, punto fermo delle giovanili, ha già giocato tre gare con la Seleccion (due nel 2011, una nel 2014), ma sembrava uscito fuori dal giro. Tanto che si era parlato di una sua possibile convocazione nell'Italia, viste le origini siciliane del nonno (siciliano di Erice) e che con la nazionale maggiore ha disputato solo tre amichevoli e nessuna gara ufficiale. Una sua chiamata in Albiceleste lo convincerebbe però a "restare" fedele all'Argentina. "Sì, è possibile invece che io convochi Fazio", ha aggiunto Bauza. Un "gradito" ritorno per il difensore trentenne della Roma.