Che fine ha fatto Alberto Aquilani? L'ex calciatore di Roma, Milan, Juventus, Fiorentina e della Nazionale è attualmente in Portogallo, tra le fila dello Sporting (contratto fino al 2017). Il suo nome torna spesso d'attualità nelle sessioni di calciomercato ma questa volta è emerso per vicende di natura extra-calcistica: guai giudiziari scaturiti dall'inchiesta che lo vede indagato per presunta evasione fiscale hanno portato al sequestro di un appartamento e di un altro immobile del valore complessivo di 400 mila euro (il primo localizzato in zona Eur, l'altro al Flaminio).

in foto: Alberto Aquilani nei guai per presunta evasione fiscale

A disporre il provvedimento nei confronti del giocatore è stato il pm Francesco Saverio Musolino: in base agli accertamenti effettuati dalla Guardia di Finanza passando la setaccio la dichiarazione dei redditi sarebbero emerse irregolarità. A quanto ammonta la cifra contestata? Un milione di euro che Aquilani non avrebber versato al Fisco nel periodo in cui militava tra le fila del Liverpool.

La carriera di Aquilani. Oggi 32enne, il centrocampista romano è cresciuto nel settore giovanile dei giallorossi. Ed è con la maglia dei capitolini che esordisce in Serie A il 10 maggio 2003, a 18 anni. Il club lo manda in B (alla Triestina) per farsi le ossa poi lo riporta a Trigoria. Da allora Aquilani vive 5 stagioni da protagonista, vincendo 2 Coppe Italia e una Supercoppa italiana, prima della lunga trafila di maglie che – a partire dai Reds – lo porterà poi in terra lusitana. In Nazionale fa il suo debutto il 15 novembre 2006 a 22 anni, in occasione dell’amichevole contro la Turchia. Nel 2008 partecipa all'Europeo in Austria e in Svizzera, la sua esperienza con l'Azzurro si chiuderà col Mondiale in Brasile nel 2014.