Niente scherzi col Palermo. Pjaca si svegli. Complimenti al Napoli e mano tesa a Sarri rispetto alle parole di De Laurentiis. Alla vigilia dell'anticipo di campionato con i rosanero, Allegri tocca tutti gli argomenti delle ultime ore: prima l'ostacolo rosanero in A, poi riflettori puntati sulla trasferta di Oporto per l'andata degli ottavi di Champions League. Niente distrazioni, a cominciare dal match contro la squadra di Lopez.

C'è una partita da vincere – afferma il tecnico in conferenza -. Il Palermo da quando è arrivato Lopez sta andando bene non concede spazi. A meno 14 dalla fine del campionato non si può scherzare.

Chiellini non è al meglio e non serve rischiarlo in previsione della Coppa. Anche Barzagli è sulla via del recupero. Chi prenderà il posto in difesa?

Uno tra Benatia e Rugani giocherà. Bonucci ha bisogno di giocare. A centrocampo potrebbe trovare spazio Sturaro ma dipenderà dal modulo e da altre valutazioni. Pjaca? Deve capire che deve anche sacrificarsi e tirare la carretta, deve cominciare a pedalare.

Dopo la tirata d'orecchie al croato, Massimiliano Allegri ha commentato ciò che ha visto in Champions League in queste ultime ore.

Si è avuta la dimostrazione che il Paris Saint-Germain è una realtà importante, una squadra che a livello fisico e tecnico è ai livelli delle prime. Non credevo che potesse battere così nettamente il Barcellona. Il Paris Saint Germain mi ha stupito. Anche il Napoli mi ha stupito. C'è da fargli i complimenti, secondo me hanno fatto una buona partita. Il Real Madrid ha giocatori di livello altissimo. Basta vedere cosa ha fatto Modric. Noi bisogna essere all'altezza a livello mentale del Bayern e del Real. Mai polemizzato su quello che può dire un presidente. E a Sarri bisogna solo fare i complimenti e ricordarsi che davanti ha il Real Madrid. Per loro dopo tanti anni era la prima esperienza a livello internazionale importante.

Le probabili formazioni di Juventus-Palermo.

JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Rugani, Alex Sandro; Pjanic, Marchisio; Cuadrado, Dybala, Pjaca; Higuain. A disposizione: Neto, Audero, Benatia, Lemina, Alves, Mattiello, Asamoah, Rincon, Khedira, Sturaro, Kean. Allenatore: Allegri.
PALERMO (4-3-3): Posavec; Rispoli, Gonzalez, Goldaniga, Aleesami; Bruno Henrique, Gazzi, Chochev; Embalo, Nestorovski, Trajkovski. A disposizione: Marson, Breza, Vitiello, Andelkovic, Cionek, Sallai, Balogh, Diamanti, Jajalo, Sunjic, Morganella. Allenatore: Lopez.