Evitare un altro caso Donnarumma e, questa volta, cautelarsi per tempo. La vicenda del mancato rinnovo del portiere, che ha tagliato il cordone ombelicale col Milan, ha costretto la società a trovare subito soluzione alternative e soprattutto a blindare un altro talento che pure arriva dalla ‘cantera' rossonera. E' Alessandro Plizzari, 17enne che al Mondiale Under 20 s'è preso la scena parando 2 rigori su 3 nella finale per il podio contro l'Uruguay. Il nuovo ‘Gigio', così era stato ribattezzato in virtù delle grandi qualità mostrate con la Primavera rossonera e nelle apparizioni con le selezioni giovanili Azzurre. E' alto 187 cm, classe 2000, calcia di destro, ha visto il proprio valore di mercato crescere in maniera esponenziale nel giro di pochi mesi e – come il suo predecessore diretto verso Madrid – ha un contratto in scadenza nel 2018.

Scottato da quanto accaduto in queste ore, il Milan corre ai ripari e – complice la volontà del calciatore, ribadita dal suo agente, Tullio Tinti – vuol chiudere in tempi brevi l'operazione dopo incontri avvenuti di recente. Con la partenza di Donnarumma il futuro è tutto nelle sue mani: non c'è alcuna presenza ingombrante a sbarrargli la strada né a lasciarlo nell'ombra. Resta da capire se il ‘diavolo' punterà su di lui da subito oppure lo affiancherà a un portiere già esperto che ne curi lo ‘sviluppo' e lo prepari al grande debutto tra i pali.

Primo classe 2000 in panchina in Serie A.

Plizzari è stato il primo calciatore del 2000 a essere convocato in panchina in serie A – anticipando anche Kean, altro talento che rientra nella scuderia di Raiola -. Il giovane portiere milanista ha fatto tutta la trafila delle nazionali giovanili fino a compiere il grande balzo dall'Under 17 – era titolare la scorsa stagione – all'Under 19 e poi all'Under 20 nei panni del secondo. Nella finale per il terzo e quarto posto con l'Uruguay ha preso il posto di Zaccagno e conquistato i favori della critica per le prodezze compiute in occasione dei tiri dal dischetto.

La scheda di Alessandro Plizzari (Transfermarkt)in foto: La scheda di Alessandro Plizzari (Transfermarkt)

Due rigori su tre parati contro l'Uruguay.

L'Italia non era in campo coi favori del pronostico e Plizzari ha tenuto i nervi saldi tanto nei tempi regolamentari quanto al momento della lotteria dei penalty. Ne ha neutralizzati 2 su 3 e ha regalato il terzo posto agli Azzurrini.

Il Milan disse no all'offerta del Manchester City.

A gennaio il Manchester City bussò alla porta del Milan mettendo sul piatto 2 milioni di euro per strappare al ‘vecchio' club il giovane portiere. La risposta fu immediata e secca: no, grazie. Una scelta importante alla luce di quel che sarebbe accaduto a distanza di qualche mese, con Donnarumma ormai lontano dal Milan.