Troppi infortuni e un fisico logorato da stagioni trascorse a correre sui campi prendendo calci e spintoni tanto  da dover decidere, a 31 anni, di ritirarsi e salutare il mondo del pallone. Lo ha fatto in questi giorni Miguel Pérez Cuesta, detto Michu, è un calciatore spagnolo, attaccante del Real Oviedo che ha deciso di ritirarsi. In carriera, Michu aveva vestito anche i colori del Napoli, tra il 2014 e il 2015 con sole tre presenze all'attivo.

Michu, attaccante del Real Oviedo dice addio al calcio.

In un calciomercato in cui ogni giocatore riesce a trovare il proprio spazio e un po' di gloria tra le mille trattative, c'è anche chi decide di uscire dal gruppo e approfittare della pausa estiva per salutare tutti ed andarsene via. E' Michu, il bomber spagnolo che alla soglia dei 31 anni ha maturato la decisione di smettere con il calcio giocato e approfittare dell'estate per scegliere cosa fare da ‘grande'.

Michu, ultima stagione in Segunda Division spagnola.

L'attaccante spagnolo, protagonista anche di una breve e poco fortunata esperienza al Napoli nella stagione 2014/15 con sole tre presenze e nessun gol, è stato costretto a dire addio al calcio a soli 31 anni per colpa di un infortunio alla caviglia che lo tormenta da tempo. Michu, ex anche di Celta Vigo, Rayo Vallecano e Swansea, ha disputato l'ultima stagione con il Real Oviedo, nella Segunda division spagnola totalizzando 27 presenze e un solo gol.

Michu e il Napoli, tre sole prensenze e un gol.

La parentesi italiana fu disastrosa. Il 17 luglio 2014 venne acquistato dal Napoli con la formula del prestito con diritto di riscatto, debuttando anche nei preliminari di Champions League, contro l'Athletic Bilbao (1-1), subentrando al 78º minuto al posto di Marek Hamsik. Ma lo spagnolo vide il sogno partenopeo fermarsi ancor prima di prendere il volo: a causa del ripresentarsi dei problemi al ginocchio già avuti in passato, colleziona l'ultima presenza in campo il 23 ottobre contro lo Young Boys, in Europa League, saltando tutto il resto della stagione. L'unica in azzurro perché a giugno fa ritorno allo Swansea City.