Il Real vince e la sua rosa aumenta di valore. Ancora. Dopo aver visto lievitare il prezzo dei giocatori all'indomani del successo in Liga, adesso Florentino Perez si sfrega le mani guardando la squadra post Champions League.  L'ennesimo incremento di ogni singolo elemento che, messo sul mercato, potrebbe far guadagnare milioni pesanti il Real Madrid. Aspetto non da poco per il club Blanco che sta guardando anche alle cessioni importanti per ricostruire un gruppo vincente. Sul piede di partenza, James Rodriguez ma anche Morata, due nomi che possono permettere al Real di reinvestire subito alla ricerca di nuovi campioni.

Bale e i deprezzati – Non tutti i giocatori hanno subito l'effetto Champions, ma la maggior parte sì. A non godere della vittoria di Cardiff, in termini di cartellino c'è ad esempio Gareth Bale che ha dovuto lottare contro un infortunio nella seconda parte di stagione tanto da essere un elemento marginale rispetto ad altri titolari. Il gallese, in panchina anche a Cardiff ha contribuito poco e male alla causa madridista e, malgrado i successi, si vede oggi deprezzato sul mercato: da 90 a 80 milioni di euro. Poi, c'è Pepe (sceso a 3 milioni), quindi Coentraro (valutato 5 milioni).

Lo strano caso di Modric – Tra chi non ha lievitato il proprio cartellino c'è anche Modric che in finale contro la Juventus è stato uno dei migliori in campo. Per il centrocampista del Real il prezzo attuale è sceso da 45 a 40 milioni di euro. Un'eccezione, che conferma la regola del rialzo perché per la Casa Blanca a fronte di una perdita di 19,5 milioni c'è stata una crescita di 38 milioni. Che porta il valore complessivo della rosa a livelli massimi, registrando la più alta crescita continentale da 764,8 a 783,80 milioni complessivi.e in picchiata (ANSA)

Kroos, oro a centrocampo – Il Real Madrid moltiplica il valore dei propri calciatori soprattutto grazie all'aumento di alcuni titolari in particolare. Il calciatore che più ha acquisito qualità economica sul mercato è il tedesco Toni Kroos, il cui cartellino passa da un valore di 60 a 70 milioni. Incremento anche per Isco, da 35 a 40, Marcelo (da 32 a 38), Carvajal (da 30 a 32), Casemiro (da 25 a 30), Asensio (da 15 a 20) e Nacho (da 10 a 15).